Attualità Comiso

Ciao, Carla

Celebrati i funerali di Carla Barone

Comiso - La chiesa dei Santi Apostoli di viale Europa ha accolto oggi il lutto per la morte di Carla Barone. Ventisei anni, la laurea, conseguita con 110 e lode, appena il 6 marzo. Carla ha incontrato la morte alla fine di una giornata di festa, la Pasquetta, sulla litoranea che da Marina di Ragusa conduce a Donnalucata. Lei che quella borgata conosceva per antica frequentazione. Era sul sellino posteriore della moto condotta dal suo ragazzo, il fidanzato di sempre, quando la strada è impazzita, i due sono rovinati a terra nei pressi della nuova rotatoria davanti alla discoteca la Fazenda. Era lunedì, erano le 21,30. 

Tante cose rendono questo dolore insopportabile. Carla aveva trovato lavoro, in una nota azienda del territorio da quindici giorni. Era una ragazza bella, dagli occhi chiari, tersi, dal sorriso aperto, senza remore, o riserve. Sembrava affacciarsi alla vita con pudore, quasi chiedendo il permesso. Nel processo alla tragedia ci sono la strada, la rotatoria, l'illuminazione, le caditoie, c'è tutto. Ma resta il dolore. Lento, profondo, incolmabile. 

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1531731979-3-despar.gif