Attualità Viabilità

Strade colabrodo in Sicilia, convocato vertice con Anas

Emergenza nota a tutti

Che in Sicilia (e forse in tutta Italia) ci sia un'emergenza strade è cosa nota a tutti. Basta avere la patente per accorgersene. Adesso, anche Regione Sicilia se n'è accorta. Il presidente Nello Musumeci, durante una conferenza stampa in cui ha fatto il punto sui progetti del Patto per il sud, ha dichiarato che dopo aver fatto una verifica dei progetti inseriti e su una disponibilità di 299 milioni di euro sono 360 i progetti, più della metà, quelli che riguardano i comuni per opere nell’area urbana (163 mln) che dovranno coprire 219 progetti, di questi 72 già finanziati e 36 ascrivibili al nuovo governo. Urge, però, un vertice con i dirigenti dell’Anas per fare il punto sui cantieri aperti, su quelli da aprire per progetti già finanziati e per opere da programmare. L'incontro è in programma venerdì prossimo a Palazzo d’Orleans. La Sicilia, dichiara il governatore, merita più attenzione.

La presidente della commissione Ambiente dell’Ars, Giusi Savarino, ha evidenziato che per la Sicilia l’Anas ha pianificato investimenti per 3 miliardi di euro. Il punto è che la Sicilia non ha bisogno di nuove strade ma di riqualificare e ammodernare quelle esistenti. Savarino ha ricordato che per la Palermo-Catania l’Anas ha stanziato 800 milioni di euro per la ristrutturazione dell’arteria e si procederà per lotti. Per ridurre i disagi sulla Palermo-Agrigento, piena di cantieri, Savarino ha spiegato che sono stati finanziati due bivi.

Ma il vero nodo gordiano sarà la riqualificazione della rete viaria. L'idea di Regione siciliana è quella di destinare 2 mln per il catasto delle strade siciliane in modo da avere una banca dati completa e aggiornata sullo stato di salute delle principali arterie dell’isola, le strade statali e quelle provinciali. Un lavoro lungo, che richiederà oltre un anno di tempo e che potrebbe essere affidato alla Protezione civile. Questo lavoro preliminare servirà ad avere il quadro completo dell'asse viaria. 

Per il momento, sembrerebbe Enna la provincia con maggiori problemi di viabilità. Per questo, Musumeci e l'assessore alle infrastrutture Falcone, insieme al direttore dell'Anas, si recheranno in visita da quelle parti lunedì mattina.