Attualità Modica

Sauro Albisani e il suo Nerone, a Modica

Lo spettacolo presentato a palazzo Castro Grimaldi

Modica - Palazzo Castro Grimaldi, tornato a nuova luce e oggi finalmente fruibile, ha ospitato mercoledì l'incontro del filosofo e drammaturgo fiorentino Sauro Albisani con i giornalisti e gli studenti dell'Istituto Verga impegnati in un progetto di alternanza scuola-lavoro. La conferenza è stata propedeutica allo spettacolo, andato in scena giovedì sera al Teatro Garibaldi, scritto dallo stesso Albisani e legato alla rilettura del complesso edipico di Nerone nei confronti del precettore Seneca. "Un bagno caldo" il titolo dell'opera presentata a Firenze e portata in scena ora a Modica. 

Albisani toglie la penna agli storici, immaginando che Nerone sospetti che Seneca sia in realtà il suo padre naturale. Tale intuizione produrrà in Nerone un tormento che lo porterà a mettere alla prova il suo precettore, costringendolo a rivelare la verità. A introdurre l'intervento del filosofo Michele Modica, della Crescenzi&Co di Milano, che da qualche mese sta puntando a una piena fruzione del palazzo storico che affaccia sul Duomo di San Giorgio.