Giudiziaria Catania

Il Pm chiede la conferma dei 30 anni di carcere per Veronica Panarello

Oggi in aula, processo di Appello

Catania - Per il Pm di Ragusa, Marco Rota, non ci sono dubbi: Veronica Panarello va condannata a 30 anni. E' stata, dunque, confermata la richiesta di condanna anche in appello. La donna donna, infatti, è già stata condannata in primo grado per l'omicidio del piccolo Loris Stival, avvenuto il 29 novembre 2014. Inoltre, Veronica avrebbe poi occultato il corpo del bambino nelle campagne di Santa Croce Camerina, al Canalone.  Oggi, si chiede la conferma di quella condanna.

La donna oggi è tornata davanti alla Corte d’Assise d’Appello (presidente Rosario Cuteri; a latere Stefania Scarlata). A seguire, le arringhe dei difensori delle parti civili (Daniele Scrofani per Davide Stival, per il figlio minore e per la nonna paterna Pinuccia Aprile) e Francesco Biazzo (per Andrea Stival, nonno paterno della vittima). È probabile che non si arrivi a concludere entro oggi e che ci sia bisogno di un’ulteriore udienza. Il successivo passaggio processuale sarà l’arringa del difensore di Veronica, l’avvocato Franco Villardita. La sentenza di appello, salvo imprevisti, è attesa per l'estate.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1523353389-3-cappello.gif