Attualità Chiaramonte Gulfi

Iano Gurrieri: una notizia positiva trasformata in attacco di cattivo gusto

Il sindaco di Chiaramonte replica all'inchiesta di Ragusanews

Chiaramonte Gulfi - L’Amministrazione comunale, dai primi di Maggio, avendo completato una preliminare fase di studio e analisi del dato di disagio sociale presente in città, anche attraverso un’intensa interlocuzione con le istituzioni scolastiche, attiverà un servizio integrato di assistenza e sostegno anche psicologico, interamente gratuito, ai ragazzi della città affetti da disabilità psichiche e motorie o semplici ritardi nell’apprendimento, nonché alle loro famiglie, che comprenderà anche attività ricreative e momenti di spensieratezza persino nei periodi estivi.
L’obiettivo, così come annunciato il 3 agosto alla presenza di una piazza gremita, è quello di portare un po' di serenità e ausilio agli oltre 33 ragazzi della città e alle loro famiglie che affrontano da sole le difficoltà quotidiane connesse alle più diverse forme di disabilità.
Da oltre cinque mesi, invano, si è tentato di interloquire con i vertici provinciali e locali dell’Associazione Onlus Piccolo Principe, affinché rivedessero le modalità di erogazione del servizio, avendo appurato che le effettive, non differibili, esigenze della collettività chiaramontana non ricevevano alcuna risposta, erogando l’Associazione un servizio, a pagamento, per il 90% a favore di soggetti non residenti nel territorio, così disattendendo l’obbligo assunto in contratto di dare assistenza in prevalenza all’utenza chiaramontana, unica giustificazione del comodato gratuito dei locali di via S. Teresa.
Il recupero da parte dell’Amministrazione comunale della disponibilità dei locali, dunque, dopo un lunghissimo periodo di gratuità disponibilità, è soltanto un atto dovuto e ampiamente annunciato ai vertici dell’Associazione nel corso degli incontri svolti.
Davvero inopportuna e di cattivo gusto, dunque, qualsiasi speculazione politica sulla notizia, specie perché veicolata tramite la strumentalizzazione dei diritti dei diversamente abili.
Purtroppo, non è stato l’unico episodio di inesatta informazione degli ultimi giorni da parte di chi, avendo svolto il ruolo di addetto stampa di uno dei candidati a sindaco nella scorsa tornata elettorale, quale la Sig.ra Irene Savasta, non ha ancora evidentemente messo da parte l’acredine nei confronti di questa Amministrazione.
Mi riferisco all’articolo sulla presunta mancata informazione alla cittadinanza circa un guasto alla condotta idrica che, fortunatamente, è stato limitato ad alcune zone circoscritte e che non ha interessato in alcun modo le vie del centro, come confermato stamani dagli Uffici. Ciononostante, tempestivo è stato l’intervento dell’Amministrazione, con addirittura un servizio di informazione e notifica porta a porta della tempestiva ordinanza interdittiva, da parte della Polizia Municipale, nonché l’invio di un’autobotte nelle zone interessate per ridurre al minimo il disservizio.
Ma su tale vicenda ritornerò nei prossimi giorni con precisione di dettagli e particolari, a ulteriore smentita dell’ennesima infondata notizia di maldestra speculazione politica a discapito della corretta informazione e degli interessi della cittadinanza.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1543747182-3-nifosi.jpg