Attualità Ragusa

Turismo sostenibile: a Ragusa, incentivi per chi è affetto da sordità

Procollo fra comune ed Ente Nazionale Sordi

Ragusa - Consentire ai turisti con disabilità uditive di potere visitare i siti di Ragusa con l’ausilio di adeguati dispositivi tecnologici predisposti dall’Ente Nazionale per la Protezione e l’Assistenza dei Sordi di Ragusa. Con questo obiettivo l’amministrazione comunale di Ragusa ha approvato un protocollo d’intesa con l’Ens grazie al quale sarà possibile anche ai turisti con disabilità uditive di poter visitare il Castello di Donnafugata, la Cattedrale di San Giovanni Battista ed il Duomo di San Giorgio.

Il Comune di Ragusa infatti corrisponderà all’ENS di Ragusa la somma complessiva di 10 mila euro per le spese necessarie a mettere in atto un progetto con personale professionalmente preparato che si occuperà di attivare un numero telefonico per ricevere SMS e un ID per chat a disposizione delle persone sorde che potranno inviare richieste di informazioni su Ragusa e per prenotare strutture ricettive.

Inoltre grazie a tale accordo verranno forniti ed installati nei tre monumenti di interesse culturale individuati, dei dispositivi mobili quai tablet, monitor, QR Code contenenti video in LIS (linguaggio Italiano dei Segni) che consentiranno di poter vedere la spiegazione dei siti. Prevista anche in occasione di visite guidate riservate a gruppi di persone con disabilità uditiva, l’assistenza di guide in LIS che saranno affiancate da guide turistiche.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1523353389-3-cappello.gif