Cronaca Pozzallo

Traffico di valuta, sequestrati 51 mila euro al porto di Pozzallo

E' stato fermato dopo essere sceso da un traghetto proveniente da Malta.

Pozzallo - La Guardia di Finanza ha sequestrato ad un catanese ben 51 mila euro in contanti che trasportava nella propria auto mentre era al porto di Pozzallo. L'uomo, infatti, è stato denunciato alla Procura della Repubblica.

Durante le fasi di sbarco del catamarano “Jean de la Vallette” proveniente da Malta, i Finanzieri hanno fermato e controllato un catanese di 30 anni, il quale è risultato gravato da diversi precedenti di polizia e inoltre risultava di non aver mai dichiarato i propri redditi al fisco.

L'auto dell'uomo è stata accuratamente ispezionata e sottoposta allo smontaggio di alcune parti: all'interno del telaio dell’autovettura è stato rinvenuto un vano con doppio fondo, abilmente occultato ed azionabile con un congegno elettro-meccanico costituito da un pulsante situato sotto la scatola dello sterzo, utilizzato, con ogni probabilità, per nascondere merce di varia natura, frutto di traffici illeciti (valuta, sostanze stupefacenti, preziosi).

Raccolti questi elementi di prova, i Finanziari hanno deciso di estendere la perquisizione ai bagagli personali, a seguito della quale sono stati individuati 5 involucri, avvolti dallo scotch, all’interno dei quali sono stati rinvenuti 51 mila euro in contanti.
Viste le circostanze e, soprattutto, considerato che il soggetto titolare delle somme è risultato essere completamente sconosciuto al fisco, i militari hanno proceduto al sequestro preventivo “per sproporzione” della valuta e a deferire il soggetto alla locale Autorità Giudiziaria.