Sanità Modica

Aperto il nuovo pronto soccorso dell'ospedale di Modica

Quasi a sorpresa, senza cerimonie inaugurali e tagli del nastro

  • https://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/21-04-2018/1524314978-1-aperto-pronto-soccorso-ospedale-modica.jpg&size=667x500c0
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/21-04-2018/aperto-pronto-soccorso-ospedale-modica-100.jpg
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/21-04-2018/1524314978-1-aperto-pronto-soccorso-ospedale-modica.jpg

Modica - Si sono aperte oggi le porte del nuovo Pronto Soccorso dell’Ospedale Maggiore di Modica. Quasi a sorpresa, senza cerimonie inaugurali e tagli del nastro, è stato consegnato all’intera comunità quello che è uno dei reparti più moderni dell’intero mondo sanitario regionale. Presenti il Direttore Sanitario del nosocomio, Piero Bonomo, ed il Sindaco di Modica, Ignazio Abbate che ha così commentato: “Finalmente un sogno che si avvera. Cinque anni fa, durante la prima riunione sul comparto sanitario a cui ho partecipato,  uno degli argomenti principali di discussione fu proprio quello della struttura del Pronto Soccorso. Grazie ad una intuizione dei componenti della commissione, del direttore Bonomo e del sottoscritto siamo riusciti a mettere in campo una strategia che si è rivelata vincente. Fare  un nuovo Pronto Soccorso unendo i fondi  dell’Asp con quelli messi a disposizione dal Comune (circa 350 mila euro) per un debito antico nei confronti dell’Asp scaturito dall’utilizzo dell’ex ospedale S.Martino di Modica Alta per la sede universitaria.

Da questo accordo è nato un progetto di nuova generazione diretto dall’ing. Lorenzo Aprile e supportato a titolo gratuito dal vicesindaco Giorgio Linguanti, che ha messo a disposizione tutta la sua competenza progettuale. Solo in questo modo oggi siamo riusciti a realizzare un’opera importantissima dove all’interno vengono allocati radiologia, degenza breve, camera calda per le ambulanze,sale moderne ed accoglienti, un reparto di ultima generazione. La prossima sfida sarà quella del raddoppio del numero del personale medico ed infermieristico come è stato già assicurato da parte dell’Assessore Regionale. Voglio ringraziare tutta la mia squadra, dagli assessori ai consiglieri che hanno supportato anche con atti deliberativi il cofinanziamento e la realizzazione del nuovo Pronto Soccorso. Voglio ringraziare anche il direttore sanitario dell’ospedale, Piero Bonomo, l’ing. Lorenzo Aprile e tutto l’ufficio tecnico oltre alle due direzioni generali, Aricò e Ficarra che hanno creduto in questo progetto.

Ricordiamo a tutti che la realizzazione di questa infrastruttura è la prima mai realizzata in Sicilia con il metodo del cofinanziamento da parte del comune e con il supporto diretto dell’amministrazione comunale. Questa infrastruttura, a servizio di un vastissimo comprensorio, è la più importante che si poteva realizzare. La stessa  che ha visto nei decenni passati il totale disinteresse delle varie classi dirigenti regionali che non hanno mai messo le giuste risorse per la sua realizzazione. Non per ultimo voglio ringraziare l’assessore Razza e il presidente Musumeci che facendo proprie le problematiche di un territorio hanno deciso di non tergiversare ed essere, come nostro modo di fare, fattivi e veloci nel raggiungere i risultati consegnando direttamente ai cittadini il Pronto Soccorso senza aspettare superflue inaugurazioni, come avvenuto in strutture sanitarie vicine dove dopo l’inaugurazione non c’è stato neanche l’utilizzo della struttura. Aspettare il taglio del nastro avrebbe allungato ancora i tempi creando ulteriori problemi. La realizzazione di quest’opera si aggiunge a quelle già realizzate e quelle in fase di realizzazione. Esse rappresentano l’orgoglio di un modo di fare concreto che non perde tempo in inutili discussioni o passerelle politiche ma mira direttamente alla sostanza, al raggiungimento dell’obiettivo”.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1543747182-3-nifosi.jpg