Attualità Chiaramonte Gulfi

Chiaramonte: una petizione popolare per salvare il Piccolo Principe

L'appello al sindaco: troviamo una soluzione adeguata

Chiaramonte Gulfi - "L’associazione piccolo principe invita tutti coloro che lo vogliono a firmare la petizione popolare, portata avanti dal comitato spontaneo “noi stiamo con il piccolo principe”, che chiede al sindaco di modificare la sua decisione e di trovare una soluzione adeguata, che possa conciliare le esigenze dell’amministrazione con quelle dell’associazione". Con questo semplice messaggio, pubblicato sulla bacheca facebook dell'associazione, il Piccolo Principe invita tutta la cittadinanza di Chiaramonte a firmare una petizione popolare per evitare lo sfratto imposto dal Comune all'associazione Onlus, attualmente situata nei locali comunali di Santa Teresa.

Un appello ai cittadini, a tutti i chiaramontani che in sette anni hanno aiutato a far crescere l'associazione che si occupa di riabilitazione di bambini disabili e un invito anche al sindaco affinchè trovi una soluzione adeguata e che possa star bene a tutti. Non è neccessario, infatti, che per far spazio ad un'altra associazione di disabili ne venga cacciata via un'altra: l'auspicio è che la voce dei chiaramontani, di tutti i chiaramontani, possa farsi sentire forte e chiara in questa delicata circostanza. Per poter firmare la petizione, basta recarsi nei locali dell'associazione tutti i giorni, dalle 15 in poi.