Cronaca Pachino

Verso lo sciogliemento del Comune di Pachino

Commissione ordinata dal prefetto Giuseppe Castaldo

Pachino - Si è insediata al comune di Pachino la commissione d'indagine prefettizia che dovvrà "verificare eventuali possibili forme d’infiltrazione o di condizionamento, di tipo mafioso o similare, tali da compromettere il regolare svolgimento dei servizi ovvero il buon andamento e l'imparzialità dell’amministrazione comunale". La commissione è formata da tre persone ed è stata voluta dal prefetto, Giuseppe Castaldo, su indicazione del ministero dell'interno.

Si tratta dell'inizio di una procedura che potrebbe portare, dopo un periodo di tre mesi (rinnovabile per altri tre mesi) all’eventuale scioglimento per mafia dell’ente locale. A Pachino, nelle scorse settimane, un’indagine della polizia ha portato alla scoperta degli autori di un attentato incendiario nei confronti di un avvocato e della minacce di morte nei confronti del giornalista Paolo Borrometi. Durante lo scorso settembre, Borrometi denunciava che “il capomafia Salvatore Giuliano nel corso delle elezioni amministrative del 25 maggio 2014 (con turno di ballottaggio il 9 giugno) tentava il ‘colpo grosso’: un sindaco da lui eletto e qualche consigliere vicino“.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1543747182-3-nifosi.jpg