Attualità Catania

A Catania, arrivano 48 colonnine per ricaricare le auto elettriche

Una città che vuole diventare green

Catania - Catania vuole diventare una città green e lo fa grazie ad un protocollo sottoscritto dal Comune di Catania e da Enel X, la Divisione del Gruppo Enel dedicata a prodotti innovativi e soluzioni digitali. Grazie a questo protocollo nel capoluogo etneo saranno installate 48 colonnine di ricarica per veicoli elettrici e tutto questo, naturalmente, per incentivare la mobilità sostenibile e favorire la creazione di percorsi turistici a zero emissioni. L'iniziativa rientra nel Piano nazionale Enel per l’installazione delle infrastrutture di ricarica dei veicoli elettrici, che vedrà la posa di circa 7mila colonnine entro il 2020, per arrivare a 14mila nel 2022.

Il programma prevede una copertura capillare in tutte le Regioni italiane e contribuirà alla crescita del numero dei veicoli elettrici e ibridi circolanti. Complessivamente Enel investirà tra i 100 e i 300 milioni di euro per lo sviluppo di una rete capillare di ricarica composta da colonnine Quick (22 kW) nelle aree urbane, e Fast (50 kW) e Ultra Fast (150 kW), per la ricarica veloce, in quelle extraurbane. Circa l’80% dei punti di ricarica verrà installato nelle zone cittadine, di cui il 21% nelle grandi aree metropolitane e il 57% nelle altre città, e il restante 20% circa a copertura nazionale, per garantire gli spostamenti di medio e lungo raggio, nelle zone extraurbane e nelle autostrade.

Tra queste ultime rientrano le stazioni di ricarica del progetto EVA+ (Electric Vehicles Arteries), co-finanziato dalla Commissione Europea, che prevede l’installazione, in tre anni, di 180 punti di ricarica lungo le tratte extraurbane italiane.
Nell’ambito del programma per promuovere la e-mobility, stamattina Mercedes-Benz ha consegnato una Smart elettrica al Sindaco di Catania. Contestualmente, è stata inaugurata anche la prima colonnina, in Piazza Manganelli, per la ricarica di veicoli elettrici, installata da Enel X.