Attualità Modica

Forte Libro Festival e i Nobel siciliani, con Pinuccio, di Striscia

Nel nome dei Nobel siciliani la seconda giornata di Forte Libro Festival

Modica - Giornata all’insegna dell’omaggio ai due Nobel siciliani, Salvatore Quasimodo e Luigi Pirandello, con due interventi del prof. Vicente Martin Gonzalez, dell’Università di Salamanca e del giornalista Sergio Sciacca.
All’Auditorium “Pietro Floridia” la sessione coordinata da Sarah Zappulla Muscarà ha rilevato spunti assai interessanti nell’opera del poeta nato a Modica e morto a Napoli il 14 giugno del 1968.
Il cattedratico spagnolo ha posto al centro della sua analisi il Quasimodo poeta che con la sua grande vena ha scoperto un modo nuovo di comunicare attraverso un linguaggio originale e assai riflessivo e il tutto in un contesto di una vita artistica assai intensa che lo porterà a girare l’Italia e conoscere e frequentare i grandi del suo tempo grazie anche alle amicizie del cognato, Elio Vittorini.
Nel pomeriggio, intanto, è stata deposta una corona d’alloro sulla lapide della casa natia di Salvatore Quasimodo a cinquant’anni dalla morte.
Approccio diverso per Luigi Pirandello. Sergio Sciacca, giornalista e critico letterario, ha voluto far emergere la figura del Nobel agrigentino attraverso la letteratura del tempo e dei suoi autori attraverso confronti che hanno alla fine rimarcato la singolarità del messaggio pirandelliano ancora oggi molto attuale. Basta registrare il successo delle sue commedie sui palcoscenici di tutto il mondo.
La serata è continuata con un’iniziativa della Casa Museo Salvatore Quasimodo con la lettura di poesie di Ernesto Ruta, Caterina Fidone e Marcello Sarta accompagnati dalle note al pianoforte, alla chitarra,al clarinetto degli alunni del corso musicale dell’Istituto “Giovanni XXIII”.
La sessione dedicata a Salvatore Quasimodo si è conclusa con la proiezione di documento filmato trattato dalla serie “L’Attimo Fuggente” concesso al festival da Rai Tecke.
Nel pomeriggio il giornalistica e scrittore Giuseppe Di Piazza ha presentato il suo “Malanottata” conversando con due studentesse del Liceo Classico “Campailla”: Nicoletta Galfo e Diletta Sarcià che hanno fatto emergere i caratteri di un’opera ambientata a Palermo con le sue passioni e i suoi delitti.
Forte Libro Festival in questa giornata è volta andare nelle scuole con due autori diversi ma altrettanti efficaci.
La scrittrice e giornalista, Nadia Terranova, presentata dal giornalista Tino Iozzia nelle scuole elementari e media “Giovanni Falcone” e “Santa Marta” ha illustrato e sue opere per ragazzi.
Autrice di punta della collana “Einaudi ragazzi” ha avuto modo di illustrare, nel corso di un confronto simpatico e vivace, “Le nuvole per terra” e l’altro successo editoriale “Casca il mondo”.
Irriverente, facile alla battuta e carico di una personalità singolare, Alessio Giannone in arte Pinuccio.
L’inviato di Striscia la Notizia ha presentato all’Istituto tecnico “Archimede” di Modica, conversando con la professoressa Patrizia Girgenti, il suo “ Trum Advisor: Donald e Pinuccio in viaggio per il Sud d’Italia”.
E allora parte il racconto esilarante del viaggio in Puglia di Trump e dei suoi familiari, tra passioni e clandestini amori, sullo sfondo di calde notti d’estate, tra improbabili incursioni caratterizzate da stereotipi Made in Puglia.
Una conversazione a volte esilarante fatte di gag e di battute stroncanti che hanno suscitato il consenso e gli applausi degli studenti.
Domani giornata dedicata alle autrici all’Auditorium “Pietro Floridia”: alle 10,30 Rosalba Perrotta converserà con Gloriana Orlando su “L’uroboro di corallo”, alle 11,30 Tea Ranno sarà con la giornalista Chiara Scucces per parlare su “Sentimi”. Nel pomeriggio alle 17,30 Lucia Andreose converserà con Franca Antoci su “A Mani Nude” e quindi alle 18,30 Francesca De Sapio parlerà del suo “Per ogni persona incontrata” con Peppe Pitrolo.
Alle 20.00 Alberto Sironi, regista della serie “Il commissario Montalbano”, parlerà dello sceneggiato con Sarah Zappulla Muscarà e riceverà il premio Ercole di Modica.
Intesa l’attività nell’Isola dei Libri con la presentazione di opere,da parte degli autori, degli editori siciliani presenti al festival. Si comincerà alle 12.00 sino alle 20.00. Nell’isola dei ragazzi domani tre appuntamenti su San Giorgio, i grandi miti di Sicilia e un laboratorio sul tema “Storie per caso”.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1526885848-3-antonio-ruta.png