Cronaca Pozzallo

Febbre del Sabato Sera: la baby gang che seminò il panico

Operazione dei carabinieri
  • https://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/28-04-2018/1524910852-1-febbre-sabato-sera-baby-gang-semino-panico.jpg&size=417x500c0
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/28-04-2018/febbre-sabato-sera-baby-gang-semino-panico-100.jpg
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/28-04-2018/1524910852-1-febbre-sabato-sera-baby-gang-semino-panico.jpg

Pozzallo - Sono stati arrestati dai Carabinieri a Pozzallo tre giovani stranieri accusati di diversi reati contro il patrimonio e la persona, tutti fatti commessi a Pozzallo il 17 marzo scorso. Si tratta di Nadi Noureddine, 18 anni, marocchino, Hamdane Achraf, 20 anni, marocchino e J.R., 18 anni, minorenne all’epoca dei fatti. Si tratta di una vera e propria Baby Gang, che un sabato sera ha preso di mira alcuni ragazzi minorenni e due donne. Il primo episodio è stato commesso a danno di tre ragazzini che furono aggrediti per ottenere cellulari e denaro contante.

Successivamente i giovani aggredirono anche un ragazzo cui avrebbero voluto sottrarre denaro contenuto nelle tasche dei pantaloni, e dopo averlo afferratoal colletto della felpa lo hanno colpito con un pugno al volto. Una donna è stata avvicinata e dopo averle tentato di sottrarre la borsa con i suoi effetti personali, è stata colpita con calci tanto da provocarle delle lesioni. I tre giovani hanno anche rubato al supermercato ARD di Pozzallo tre televisori led per un valore di 600 euro, fuggendo con una corsa rocambolesca dall’esercizio commerciale.

Ultimo per tempo ma non per gravità, uno dei tre ragazzi aggredì una donna ad Ispica per portarle via il telefono cellulare, e la reazione ha provocato una colluttazione nella quale la donna ha avuto la peggio. Dalle indagini effettuate tramite i filmati delle videocamere e dalle denunce presentate, i carabinieri sono riusciti ad individuare i tre ragazzi che componevano la baby gang, ormai completamente fuori controllo.
I Pubblici Ministeri delle due Procure, Dott.ssa Monego e Dott.ssa Santocono (per la procura dei minori di Catania) hanno sottoposto prima a fermo i ragazzi, ma poi hanno deciso di arrestarli.
 

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1526885848-3-antonio-ruta.png