Attualità Modica

Visita degli studenti del Liceo Classico di Modica a Cava Ispica

Il gruppo di studenti, circa 60, è stato guidato dal prof. Paolo Nifosì

Modica - Il 2 Maggio, il Liceo Classico di Modica, accogliendo l’invito del Movimento Azzurro, ha promosso la realizzazione di una visita nella zona archeologica di Cava Ispica. Il gruppo di studenti, circa 60, è stato guidato dal prof. Paolo Nifosì, dal prof. Francesco Pitino e dal Pres. dell’ecosezione Cava Ispica, Daniela Boscarino.
Si sono tenute delle lezioni a cielo aperto, tutte interessanti e seguite dagli studenti con visibile e apprezzabile attenzione. La Città nella Roccia ha appassionato in quanto scrigno inesauribile di contenuti legati alla storia, all’archeologia, alla natura, agli insediamenti rupestri entro cui, nei secoli, s’è dipanata la storia di questo nostro territorio.
Il Gymnasium, le Grotte Cadute, Santa Maria, la Larderia presso il Parco Archeologico e la Grotta dei Santi, la Grotta della Signora, la tomba monumentale a finti pilastri o Tomba del Principe in contrada Baravitalla, sono state le tappe illustrate magistralmente dai relatori. Baravitalla è la località dove il Movimento Azzurro di Modica ha incentrato la sua attività e dove ormai da oltre 4 anni accoglie i visitatori locali e stranieri mantenendo decorosa la zona e dotandola dei servizi primari indispensabili e fondamentali per l’avvio di un turismo di qualità che è poi uno dei principali obiettivi. La conoscenza del nostro territorio da parte dei giovani va intensificata e in questo il ruolo della scuola è centrale. E’ tempo di pensare come l’incremento turistico richieda l’impiego di professionalità specializzate sulle quali i nostri giovani possono trovare un vasto ventaglio di scelte.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1526885848-3-antonio-ruta.png