Scuola Modica

12 studentesse del Verga di Modica visitano le Nazioni Unite a New York

Una straordinaria esperienza

Modica - Fra le numerose attività extracurriculari che l’Istituto d’Istruzione “G. Verga” di Modica organizza per i propri studenti, spicca il Progetto NHSMUN – 2018 NY/DC, al quale hanno partecipato 12 studentesse frequentanti le terze e quarte classi del Liceo Linguistico e del Liceo delle Scienze Umane. Il tutto con la regia della docente italo-americana Mary Puccia, in collaborazione con la docente di lingua Inglese Elisa Azzaro e l’Istituto d’Istruzione Superiore “G. Curcio” di Ispica.
 

La straordinaria avventura ha avuto inizio il 5 marzo del corrente anno scolastico ed ha avuto una durata di dieci frenetici ma indimenticabili giorni. Le allieve si sono ritrovate immerse in una vivace e movimentata realtà, quella della città più famosa del mondo, per visitare monumenti che da decenni animano ed accompagnano il nostro immaginario collettivo.
Particolarmente coinvolgente si è rivelata la partecipazione agli incontri e alle simulazioni di conferenze presso l’organizzazione mondiale delle Nazioni Unite, che ha visto migliaia di studenti in prima linea nelle discussioni e nei dibattiti inerenti le varie tematiche di una società internazionale sempre più complessa e globalizzata. Per fare tutto ciò, prima della partenza le allieve avevano effettuato numerose ricerche e preparato proposte per la risoluzione di tali problematiche. Gli interventi delle studentesse sono stati talmente apprezzati da far classificare l’Istituto Verga di Modica in sesta posizione su centinaia di Istituti Scolastici da tutto il mondo.
 

Un giorno è stato dedicato alla visita e alla frequenza delle lezioni in una prestigiosa scuola secondaria del Queens, dove le allieve hanno potuto conoscere di persona le loro corrispondenti americane, dopo vari scambi di email e collegamenti Skype.
Subito dopo New York City è stata la volta di Washington DC, con il tour delle più importanti sedi istituzionali americane come la Casa Bianca, il Congresso, il Pentagono, oltre ai vari musei presenti nella città.
A detta di tutti i partecipanti, sebbene si sia trattata di un’attività dal ritmo serrato ed intenso, la stanchezza è stata totalmente ricompensata dall’entusiasmo e dalla gioia di aver vissuto un’esperienza veramente unica. 

 

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1526885848-3-antonio-ruta.png