Cronaca Siracusa

Rubavano le 500 a Siracusa, le smontavano e le rivendevano a Catania

Arrestati Daniele Cadiri di 36 anni, Rosario Puglisi, 40 anni, Francesco Sapuppo, 65 anni, e un incensurato di 24 anni.

Siracusa - Fiat 500 rubate, smontate e poi rivendute. Con l'accusa di associazione per delinquere e furto aggravato in concorso, i carabinieri hanno arrestato Daniele Cadiri di 36 anni, Rosario Puglisi, 40 anni, Francesco Sapuppo, 65 anni, e un incensurato di 24 anni.
I primi tre sono finiti ai domiciliari, mentre il 24enne ha solo il divieto di dimora.
 

Sono accusati, dal febbraio dello scorso anno, di aver compiuto otto furti di Fiat 500 a Siracusa. Utilizzavano lo stesso modo: forzavano il vano motore delle autovetture, applicavano all’impianto elettrico dell’auto una centralina modificata, disabilitando così il sistema antifurto, ed avviavano il motore. Le auto, poi, venivano portate a Catania, dove erano smontate e vendute a pezzi ai ricettatori.

Grazie all’analisi dei tabulati telefonici, alla visione di immagini degli impianti di videosorveglianza e ad una serie di riscontri, gli investigatori sono riusciti ad incastrarli. Una vera e propria organizzazione che operava, dunque, fra Siracusa e Catania.