Cronaca Ragusa

Cronotachigrafi manomessi e pullman per il trasporto scolastico irregolari

Controlli della polizia stradale.

Ragusa - Durante un controllo effettuato dalla polizia stradale in contrada Dicchiara, sulla Ragusa-Catania, è stato trovato un altro camionista con cronotachigrafo alterato. E’ l’ottavo sequestro che viene effettuato dagli agenti della Polizia Stradale di Ragusa in poco di un anno.
Il controllo è stato effettuato nei confronti di un conducente, un campano, di un complesso veicolare di una società campana; gli operatori provvedevano a stampare la stampa giornaliera  delle attività del conducente, su cui vi erano delle anomalie, per cui il mezzo veniva condotto presso una officina autorizzata ove veniva individuato, all’interno dell’abitacolo del veicolo, un dispositivo elettronico, che, grazie ad un telecomando, era in grado di bloccare il corretto funzionamento del tachigrafo digitale.

Tale artifizio rende di fatto impossibile verificare la reale attività lavorativa del conducente, a tutto vantaggio del datore di lavoro che ne trae un evidente beneficio economico (ridurre i tempi di consegna, impiegare meno autisti)) ed a danno degli stessi autisti che si mettono alla guida di un mezzo pesante in condizioni psicofisiche non ottimali, creando i presupposti oggettivi per il verificarsi di sinistri stradali.
             Gli agenti, quindi, procedevano al sequestro penale dei predetti congegni e deferivano il conducente e l’amministratore della ditta alla Procura della Repubblica di Ragusa, oltre a redigere i prescritti verbali ai sensi del Codice della Strada ed intimare alla ditta di ripristinare  il tachigrafo.        

Inoltre, a tutela della incolumità del trasporto degli alunni delle scuole, la Polizia Stradale, lunedì scorso, ha sottoposto a controllo a Modica un autobus di una ditta avente sede nella provincia di Ragusa, destinato al trasporto di studenti, rilevando che il veicolo viaggiava con dispositivi di equipaggiamento non in regola, in quanto i martelletti per rompere i vetri in caso di emergenza erano bloccati. Il conducente veniva sanzionato e veniva intimato alla ditta di ripristinare il corretto funzionamento.
Nel pomeriggio di ieri, veniva segnalato che un pulmino che trasportava dei bambini presentava delle irregolarità. E' stato accertato, attraverso il sistema SDI, che il pullman, intestato ad una ditta di Verona era sottoposto ad un vincolo giudiziario, pertanto il veicolo veniva sottoposto a sequestro; il gruppo dei ragazzini veniva poi trasferito su altro autobus per poter tornare nel luogo di origine.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1543747182-3-nifosi.jpg