Attualità Chiaramonte Gulfi

Piccolo Principe: Grazie a tutta Chiaramonte per averci sostenuti

L'associazione che si occupa di riabilitazione di bambini

Chiaramonte Gulfi - Una delegazione del Piccolo Principe, l’associazione che si occupa di bambini disabili a Chiaramonte Gulfi, ha consegnato stamattina al sindaco di Chiaramonte, Sebastiano Gurrieri, la raccolta firme effettuate in questi giorni affinchè l’associazione non sia costretta ad andar via dai locali comunali. La vicenda è nota: il sindaco, ha chiesto all’associazione tramite una PEC di lasciare i locali comunali di Santa Teresa affinchè possano essere utilizzati da un’altra associazione, di cui ancora non si conosce il nome.

Sono state raccolte quasi 900 firme in favore dell’associazione. Melania Firrito, presidente del Piccolo Principe (che, ricordiamo, ha sede anche a Ragusa e Donnalucata), ha dichiarato: “Voglio ringraziare di vero cuore tutta la città che in queste settimane ci ha dimostrato affetto e vicinanza. Io sono qui perché una parte della comunità di Chiaramonte si è stretta attorno al Piccolo Principe e vuole che questo servizio continui ancora ad esserci. Questo movimento ci onora e sono felice di ciò che si è riusciti a fare”. Alle firme, è stata allegata anche una lettera di accompagnamento, in cui si chiede una risposta scritta da parte del primo cittadino.

Inoltre, l’associazione Piccolo Principe ha informato il primo cittadino di aver chiesto anche ad un legale, in via assolutamente cautelativa, un consiglio per cercare di restare all’interno del locale in questione almeno fino al primo febbraio 2019, giorno della naturale scadenza del contratto. Tutto ciò, naturalmente, a tutela dei bambini disabili che, quotidianamente, frequentano il centro.