Attualità Noto

Infiorata di Noto: via Nicolaci diventa via della Seta

Quest'anno il tema è dedicato alla Cina

Noto - Il lungo, colorato e profumato tappeto di fiori di via Nicolaci è pronto: questa notte i maestri infioratori netini e gli studenti arrivati dall’Università di Dalian hanno realizzato i 16 bozzetti dedicati alla Cina in un’atmosfera di festa e allegria che di fatto si è poi allargata a tutta la città. Tanti già da ieri i curiosi che hanno voluto vedere dal vivo come nascono i bozzetti infiorati e tutta la cura e la passione con cui gli infioratori netini si cimentano in quella che è ormai diventata un’arte. 

            Quella di ieri è stata una giornata piuttosto lunga, aperta dal corteo dei Musici e Sbandieratori Città di Noto e del Corteo Barocco a cui hanno partecipato anche gli infioratori per l’immancabile foto di rito con il sindaco Corrado Bonfanti e l’addetto all’Istruzione dell’ambasciata della Repubblica Popolare Cinese in Italia Luo Ping davanti alla Cattedrale di San Nicolò. Alle 17 in punto, poi, il simbolico taglio del nastro che ha dato il via alla realizzazione dei 16 bozzetti infiorati.
 

            «Diamo il via a questa 39^ edizione dell’Infiorata – ha detto il sindaco Corrado Bonfanti poco prima del taglio del nastro – dedicata alla Cina, un Paese che ospitiamo con piacere grazie alla collaborazione dell’Università Kore di Enna e dell’Istituto Confucio di Sicilia. Ringraziò già da adesso tutti gli addetti ai lavori che si stanno impegnando per la riuscita di quella che è una festa intera per tutta la città. Tutti stanno dando il loro straordinario contributo e adesso siamo pronti a goderci la festa».

            Alle 18 è stata inaugurata Casa Cina, allestita dall’Istituto Confucio dell’Università Kore di Enna in Sala Gagliardi e si è svolta anche la prima Cerimonia del tè, momento molto apprezzato dal rappresentante dell’ambasciata cinese. Inaugurata, inoltre, nei bassi di Palazzo Nicolaci, una mostra realizzata in collaborazione con la Sovrintendenza ai Beni Culturali di Siracusa dal titolo “Cina nel fondo antico”: testi e immagini conservati nella biblioteca comunale di Noto che parlano della Cina.
 

            Questa mattina, invece, arriverà a Noto l’ambasciatore della Repubblica Popolare Cinese in Italia Li Ruiyu: prima visiterà Palazzo Ducezio e poi sarà accompagnato lungo via Nicolaci dal sindaco e dalle autorità civili e militari. Nel pomeriggio visiterà la Cattedrale e poi sarà ospite di Casa Cina. In serata, invece, è previsto uno spettacolo musicale al Teatro Tina Di Lorenzo.
 

            Domani, invece, è il giorno del Corteo Barocco: oltre 200 i figuranti che in abiti d’epoca sfileranno in centro storico. Per chi fosse interessato a seguire la diretta televisiva con Salvo La Rosa, potrà farlo sintonizzandosi su Tgs (canale 15 del digitale terrestre per la Sicilia) o in alternativa su Rtp Messina (canali 517 e 646 per le province di Messina e la Calabria), su Viva l’Italia Channel (canale 875 e 879 di Sky), oppure in streaming su www.gds.ite www.rtptv.it.

 

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1534503216-3-despar.gif