Attualità Avola

Spogliarello in piazza ad Avola, il video dello scandalo

La Lega chiede le dimissioni del sindaco, l'organizzatore della manifestazione si difende

Avola - Si chiama sexy bike wash. E’ una esibizione di uomini e donne in costume che con movenze ammiccanti lavano con tanto di schiuma motociclette o automobili. Ed è stato proprio una spettacolo del genere che dopo la sfilata della banda musicale ad Avola, nel Siracusano, ha innescato una serie di polemiche. Lo spettacolo si è svolto durante il motoraduno organizzato dai centauri di «Avola bikers»: 500 appassionati di due ruote, provenienti da diverse province siciliane e da Malta, che ieri si sono dati appuntamento in piazza Umberto I per il quinto anniversario del moto club avolese.

La sezione cittadina della Lega di Avola guidata da Simone Libro ha chiesto le «dimissioni urgenti del primo cittadino Luca Cannata e dell’assessore al Turismo, Sport e Spettacolo Luciano Bellomo, visti gli indecorosi avvenimenti accaduti in piazza Umberto I all’interno di una manifestazione di appassionati di motociclismo». Sui social è intervenuto l’organizzatore della perfomance Seby Basile, presidente degli Avola Bikers: «Nessun scandalo è uno spettacolo come tanti altri e fra l’altro quando si è svolto in piazza non c'era alcuna famiglia con bambini al seguito».

«Al di là delle sensibilità di ognuno - ha scritto il sindaco Luca Cannata su Facebook - è chiaro che vedere immagini e video post evento danno un senso diverso della manifestazione che c'è stata e a cui hanno assistito i cittadini che erano in piazza fino a quando non piovesse».