Economia Incoming

Raddoppia la presenza di turisti cinesi in Sicilia

Siamo una delle cinque regioni più gettonate dai cinesi

“Fino a qualche tempo fa, la Sicilia non appariva interessata a questo flusso crescente di turisti cinesi ma da due anni a questa parte si è invertito il trend. Abbiamo il dovere di cogliere questa straordinaria opportunità perché oggi comincia per noi la scommessa”. Lo ha detto il governatore siciliano Nello Musumeci, nel corso della conferenza stampa di presentazione del 3° Forum internazionale Eusair, che si svolge a Catania giovedì 24 maggio, con gli assessori al Turismo, Sandro Pappalardo, e alle Attività produttive, Mimmo Turano.

L’evento è organizzato – in occasione dell’anno di presidenza italiana della strategia Eusair nell’ambito della macroregione adriatico-ionica – dal consiglio dei ministri e dal ministero degli Affari Esteri, in collaborazione con la Commissione europea, la Regione e i Comuni di Palermo e Catania. Uno dei quattro pilastri della strategia è rappresentato proprio dal turismo sostenibile.

L’iniziativa, che vede la Sicilia quale coordinatrice delle Regioni italiane nel settore “turismo sostenibile”, si inserisce nel progetto “Paese Cina”, visto che il 2018 è stato dichiarato, dalla Commissione europea e dal governo cinese, anno del Turismo Ue-Cina.

Alla conferenza ha partecipato anche una delegazione di operatori turistici cinesi (nella foto accolti all’aeroporto di Palermo da Natale Chieppa) che parteciperanno ai due eventi previsti: martedì 22 maggio a Palermo dalle 15 alle 18 presso il Collegio San Rocco e giovedì 24 maggio a Catania dalle 9 alle 13 presso Palazzo Platamone.