Attualità Modica

Olga, la donna che ricambiava gentilezza con il doppio

Bravissima nei massaggi, era molto amata

Modica - Era molto conosciuta a Modica Olga, la signora 56enne investita insieme al compagno Rosario Gennuso, martedì sera. Era brava a fare i massaggi, e molti a Modica ricorrevano alle sue mani d'oro per la cervicale, per problemi alla schiena, alla colonna vertebrale. Olga riceveva i clienti a casa, in contrada Trebalate, o si recava a domicilio. Era professionale, brava,  momenti trascorsi con lei, per uomini e donne, erano dei veri momenti di relax, tanto brava era Olga a mettere a proprio agio chi soffriva di problemi alle ossa. Olga aveva una regola: ricambiava ogni gesto di gentilezza che riceveva dando il doppio. 

Era curiosa di gastronomia. Cucinava spesso, chiedeva ricette, dava le sue. Ti regalava bustine di tisana, che lei prendeva in Germania e in Ucraina, che erano migliori di quelle nostre in commercio. Aveva due figli, da un precedente matrimonio, che vivono in Germania. Spesso si recava a trovarli. 

Amava i fiori. Tutte le volte che andava a casa delle sue clienti donne portava una rosa. È arrivata dall’Ucraina raggiungendo delle amiche che erano già qui. Amiche che erano una famiglia, che si supportavano e si aiutavano a vicenda, rapporti forti e esemplari. Faticava a imparare l’italiano, ci ha messo un po’, anche perché qui si parla prevalentemente il siciliano, e lei stava imparando più il dialetto che l’italiano. Ha conosciuto Rosario, lei lo chiamava Saro, si sono innamorati. Vivevano a Trebalate, nella casa di lui, ed erano contenti, circondati dai fiori che lei coltivava.