Cronaca Torino

Treno investe camion, due morti e 23 feriti nel torinese

Il camion avrebbe attraversato i binari improvvidamente

Caluso - Due vittime, il macchinista Roberto Madau, 61 anni e uno degli uomini del servizio scorta del tir Stefan Aurelian, 54 anni, di origine romena. I feriti sono 23 feriti, di cui tre gravi. Le condizioni più serie sono quelle di Morena Gauna 34 anni, capotreno È stata operata nella notte per una frattura al bacino e un trauma facciale. È ancora sedata. I medici sperano di risvegliarla in giornata
Un'altra ferita ha 43 anni e ha una frattura ad una gamba che verra operata in giornata. Tutti ricoverati al Cto nel reparto diretto da Maurizio Berardino. Dimesso Marco Imperato, 19 anni, studente di Ivrea, le cui condizioni, in un primo tempo sembravano gravi.

È il bilancio definitivo dell'incidente ferroviario di ieri sera a Caluso, in località Arè, dove un tir di un trasporto eccezionale è rimasto bloccato sui binari ed è stato travolto da un treno regionale diretto a Ivrea. Indagato per disastro ferroviario l'autista del mezzo pesante, Darius Zujis, lituano di 39 anni. L'uomo sarebbe risultato negativo all'alcoltest. Alle 13 sarà sentito dagli inquirenti
La linea ferroviaria è naturalmente interrotta per favorire la rimozione della carrozze coinvolte nell'incidente. Per garantire gli spostamenti ai pendolari della linea Chivasso – Aosta, Trenitalia, garantisce i collegamenti con autobus sostitutivi.

Il disastro ferroviario per tutta la notte ha tenuto impegnati i soccorritori e gli investigatori che fin dai primi istanti si sono messi in moto per accertare la dinamica dell'incidente e le responsabilità nell'accaduto. C'è infatti un elemento che hanno da subito riferito alcuni testimoni ed è il fatto che "siano passati pochissimi secondi, tre o quattro, da quando si è accesa la luce rossa dello stop e la campana ha cominciato a suonare, a quando le sbarre si sono abbassate", ha spiegato uno degli autisti che componevano la carovana partita dalla Repubblica Ceca e diretta a una ditta di catrame di Foglizzo, dove avrebbe dovuto scaricare i due grandi container che al loro interno contengono giganteschi imbuti per travasare la sabbia e la ghiaia sui camion. "Mi sono messo ad urlare alla radio perché l'autista facesse retromarcia ma è arrivato il treno", ha raccontato un collega.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1543747182-3-nifosi.jpg