Attualità Ragusa

Ragusa, la nuova Las Vegas: per il gioco d'azzardo sicuro

La piaga del gioco illegale

Ragusa - Ragusa, chiamata la “città dei ponti” oppure ancora “l’isola nell’isola” o “l’altra Sicilia” per via del suo contesto socio-economico differente dal resto dell’isola, è la città siciliana dove il gioco d’azzardo è più presente e sentito. 874 euro pro capite è la spesa media che i cittadini annualmente giocano in questo settore, suddiviso in 240€ per le cosiddette New Slot, cioè le macchinette presenti in bar e tabaccherie e 634€ in VLT – Videolottery, cioè le macchinette presenti in locali dedicati e che consentono, in generale, vincite molto più alte. Questo è ciò che scaturisce dai dati ricavati dal gioco alle slot machine legali perché, purtroppo, esiste un’ampia diffusione di macchinette truccate che evadono le tasse e che creano un flusso di denaro che finisce direttamente nelle tasche della criminalità organizzata. Questo è un aspetto che Ragusa combatte sentitamente, anche accompagnata dalle nuove legislazioni e normative.

Le misure preventive

La Regione Sicilia ha pensato a diverse soluzioni per arginare la piaga del gioco d’azzardo illegale e la dipendenza. Per chi sceglie di non installare apparecchi da gioco all’interno del proprio locale, la Regione può concedere finanziamenti, benefici e vantaggi. Inoltre, a partire dall’1 gennaio 2018, sono soggetti all’aliquota IRAP - Istituzione dell’imposta regionale sulle attività produttive – ridotta dello 0,92% quegli esercizi che volontariamente decidono di rimuovere le macchinette. In più, deve essere rispettata la distanza minima di 500 metri rispetto ai luoghi considerati sensibili, come istituti scolastici di qualsiasi grado, luoghi di culto, centri sociali, ricreativi e sportivi, strutture residenziali in ambito socio-sanitario, banche e sportelli bancari. Per concludere, è vietata la pubblicità relativa all’apertura di centri di gioco d’azzardo pena sanzioni amministrative dai 1.000 ai 5.000 euro.

 

Ma facciamo un po’ di chiarezza…

Il gioco d’azzardo non significa solo negatività, come alcune persone potrebbero pensare. Se ricerchiamo gli ambienti migliori in cui giocare, in cui possiamo sentirci sicuri e protetti, il gambling non rappresenta un pericolo. Esistono degli studi infatti che mettono in luce i possibili benefici del gambling, sia in ambito cognitivo che sociale, sia per il singolo individuo che per la comunità.
Dal punto di vista personale, il gioco d’azzardo può aumentare le occasioni di divertimento e di socializzazione, soprattutto per gli anziani, oltre che avere effetti positivi anche nella sfera cognitiva e di riduzione dell’ansia, dello stress e della disforia. Esistono anche studi che hanno potuto documentare come il gambling causi un aumento della memoria, delle capacità di problem solving, del calcolo probabilistico, della concentrazione e del coordinamento mano-occhio. Guardando i giocatori di poker professionisti infatti, non possono non saltarci all’occhio queste abilità.
Per quanto riguarda invece la comunità, questo può rappresentare la possibilità di un aumento dei posti di lavoro e di incremento dei fondi pubblici.
Ragusa ci tiene alla salute dei suoi cittadini e ad un gioco d’azzardo legale e senza esagerazioni, che rappresenti solamente una forma di svago e di divertimento senza pericoli.

Questo è il vero gioco d’azzardo!

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1543747182-3-nifosi.jpg