Cronaca Scicli

Muore, in seguito a un incidente, Aldo Agosta

Per le complicanze delle lesioni in seguito a un incidente

Scicli - E' morto stamattina, in seguito alle lesioni riportate in un incidente stradale, Aldo Agosta. L'anziano, molto conosciuto a Scicli, è spirato in ospedale dopo tre giorni di sofferenze. Aldo è stato investito giovedì da un camion in piazza Carmine, nel centro storico in circostanze non del tutto chiare. L'uomo era a bordo di uno scooter quando è stato investito da un camion in manovra. Lo scooter viaggiava dietro il mezzo pesante. Soccorso e trasportato in ospedale, Agosta non ce l'ha fatta per via delle lesioni riportate. 

Il settantacinquenne sciclitano aveva aperto, all'inizio degli anni Ottanta, un famoso negozio di abbigliamento in corso Mazzini, dal nome "My Fair". Il fratello Angelo, scomparso qualche anno fa di malattia, in quegli stessi anni aprì un negozio di giocattoli, anch'esso estremamente moderno per quei tempi: Joy Toy. Domenica mattina ls scomparsa di Aldo, appartenuto a una famiglia di antichi falegnami molto conosciuta e amata in città. 

Così i familiari di Aldo: "Stiamo cercando il testimone con la macchina dell’incidente di piazza Busacca che ha portato alla morte nostro padre. Colui che ha suonato ripetutamente al camion che indietreggiava per capire la vera dinamica dell’incidente e non quella raccontata dai vigili. Condividete per favore in modo da trovare questa persona grazie". 

Aldo Agosta lascia la moglie, tre figli e i nipotini.