Attualità Palermo

Resto al sud. Banca Mps e Cnr per sostenere i giovani della Sicilia

Resto al Sud è un incentivo rivolto ai giovani tra i 18 e i 35 anni volto a sostenere la nascita di nuove realtà imprenditoriali nelle regioni del Mezzogiorno.

Palermo -  Il Consiglio Nazionale delle Ricerche e Banca Mps hanno organizzato un evento dal titolo “Resto al Sud e Banca Monte dei Paschi - In prima linea per far crescere il territorio” nell’ambito del progetto “Rafforzare l’occupabilità del sistema R&S e la nascita di Spin Off di Ricerca in Sicilia” (Avviso Pubblico 11/2017), con cui la Regione Siciliana intende offrire opportunità concrete di inserimento nel mercato del lavoro attraverso il finanziamento di progetti finalizzati a sostenere l’occupazione nell’ambito del settore Ricerca e Sviluppo.

Alla conferenza, tenutasi a Palermo presso l’aula Cocchiara del CNR, ha partecipato Domenica Arena, area manager retail Sicilia centro-occidentale di Banca Mps, che ha illustrato ai circa 80 vincitori delle borse di formazione finanziate nell’ambito dell’Avviso Pubblico 11/2017, nonché i ricercatori dell’area della ricerca del CNR di Palermo i finanziamenti agevolati relativi all’iniziativa Resto al Sud a cui la Banca aderisce.

Resto al Sud è un incentivo rivolto ai giovani tra i 18 e i 35 anni volto a sostenere la nascita di nuove realtà imprenditoriali nelle regioni del Mezzogiorno. La somma messa a disposizione dal Mef tramite Invitalia, l'Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d'impresa, è pari a 1 miliardo e 250 milioni di euro e al momento le domande presentate risultano essere 2.761 e quelle in fase di compilazione 6.116.

L’evento ha rappresentato l’occasione per spiegare i passaggi utili ad ottenere l’agevolazione. I progetti finanziabili riguardano la produzione di beni nei settori industria, artigianato, trasformazione dei prodotti agricoli, pesca e acquacoltura, fornitura di servizi alle imprese e alle persone, turismo. Chi vuole costituire un’impresa deve presentare il proprio progetto sul sito di Invitalia che in prima analisi verifica i requisiti del richiedente e della proposta. Superato il primo step, si può procedere con la richiesta di finanziamento ad una delle banche aderenti e, una volta ottenuto l’esito positivo, si avvia l’iter per l’erogazione dei contributi pubblico e bancario.

L'evento si inserisce in una collaborazione più ampia fra l’Istituto per le Tecnologie Didattiche del Consiglio Nazionale delle Ricerche di Palermo e Banca Monte dei Paschi di Siena che ha l'obiettivo di approfondire le possibilità offerte dai bandi pubblici per il sostegno dell’occupazione e lo sviluppo di nuove realtà imprenditoriali nel territorio siciliano.

“Con questa iniziativa la Banca ribadisce l’interesse per il territorio siciliano e per la sua crescita, e conferma la volontà di valorizzare i talenti e l’innovazione” - afferma Domenica Arena, area manager retail Sicilia centro-occidentale di Banca Mps - “Siamo stati uno dei primi istituti ad aver aderito all’iniziativa Resto al Sud, crediamo che il Mezzogiorno abbia tutte le caratteristiche per poter tornare ad essere competitivo e che il suo sviluppo passi dai giovani che rappresentano il nostro futuro e la vera ricchezza del nostro paese”.

“I percorsi di alta formazione finanziati dalla Regione Siciliana e attuati da Enti pubblici di ricerca del territorio, rappresentano un’importante opportunità per i giovani laureati siciliani che intendono approfondire tematiche di ricerca sulle quali poter sviluppare idee d’impresa” afferma Mario Allegra, responsabile del CNR-ITD di Palermo. “L’evento organizzato in collaborazione con Banca Mps è il primo di una serie di incontri volti a favorire l’orientamento dei giovani verso il sistema della ricerca e dell’innovazione, di sviluppare l’occupazione dei talenti, di incentivare lo sviluppo di idee imprenditoriali innovative, di diffondere le conoscenze valorizzando il capitale umano locale.”