Cronaca Agrigento

Giro d'Italia, morto il motociclista travolto ad Agrigento

Leo D'Amico

Agrigento - È morto dopo 24 giorni in coma farmacologico Leo D'Amico, il motociclista 48enne investito ad Agrigento durante la quinta tappa del Giro d'Italia. Proprio all'inizio della frazione che ha portato il gruppo fino a Santa Ninfa, l'uomo è stato travolto da un'auto che aveva forzato uno dei posti di blocco lungo la strada statale 115 invadendo la carreggiata dove a breve sarebbero transitati i ciclisti. In quel momento a passare è stato però D'Amico, originario di Sambuca di Sicilia, che stava seguendo la gara con uno dei pass giornalieri e che non faceva parte dell'organizzazione della corsa rosa.

L'uomo alla guida dell'auto che ha forzato il blocco, Gaetano Agozzino, 70enne di Agrigento, è stato arrestato. Da og per lui il capo d'imputazione non è più lesioni colpose gravissime ma omicidio stradale. Nelle ore successive l'incidente, interrogato dalle forze dell'ordine, aveva detto di non aver tenuto conto del divieto perché aveva fretta di tornare a casa.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1543747182-3-nifosi.jpg