Attualità Ispica

Ispica, si è dimesso il consigliere Giovanni Muraglie

La lettera di dimissioni

Ispica - Il consigliere comunale Giovanni Muraglie si è dimesso questa mattina dandone comunicazione al Presidente del Consiglio, al Sindaco e al Segretario Generale del Comune di Ispica. Una decisione maturata a seguito della constatazione di uno stravolgimento totale del progetto politico inziale per il quale Muraglie aveva dato tutto il suo appoggio. Ecco la lettera protocollata questa mattina, nella quale sono rese note le sue motivazioni:
“Con la presente rassegno le mie dimissioni dalla carica di consigliere comunale. Oggi finisce la mia prima esperienza politica. Nonostante il mio sforzo nulla è cambiato e, visto l'attuale contesto politico, non ritengo ci siano le condizioni per continuare il mio impegno in consiglio. Preferisco quindi dare spazio ad altri, sperando che possano continuare a lavorare per il bene della città come ho cercato di fare io in questi anni, nonostante le continue difficoltà che ho incontrato. Constato con profonda amarezza che il progetto iniziale è stato stravolto, sacrificato per le ambizioni di qualche giovane che negli ultimi mesi ha accentrato a se più cariche e di qualche altro personaggio velleitario. Un progetto fallito, nessuna "altra storia" é stata scritta, piuttosto un'altra triste pagina della politica ispicese. Movimenti spaccati, partiti che di fatto non esistono, per non parlare di chi si è appropriato di un movimento anche se ha fatto ben poco per fondarlo. Siamo stati spettatori di giochi politici poco chiari, abbiamo assistito ad uno stravolgimento totale dei risultati elettorali del giugno 2015. Ho chiesto qualche mese fa un chiarimento al Sindaco, iniziato e mai concluso non certo per colpa mia. Non posso più restare a lavorare all'interno di una squadra disgregata senza un programma comune. Non ci sono più le condizioni per fare e agire davvero per il bene comune della città di Ispica. Ho sempre lavorato per sostenere questa compagine amministrativa, ho messo a disposizione la mia caparbietà nel raggiungere obiettivi comuni, il mio tempo e la voglia di fare squadra. Secondo coscienza, compio la scelta di interrompere questa mia esperienza amministrativa. Chiedo scusa ai 260 cittadini che mi hanno votato, ma li rassicuro che il mio impegno continua insieme a loro per il bene comune della città”.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1543747182-3-nifosi.jpg