Appuntamenti Modica

L'associazione Mozart promuove i giovani

Fra questi il pianista Salvatore Midolo

Modica - Dopo le interessanti proposte della prima parte della stagione nella quale l’Associazione Mozart Italia (AMI) – Sede di Modica ha fatto apprezzare al pubblico modicano musicisti di raffinata e creativa verve e di pregevole livello, è giunto adesso il momento dell’altra parte del progetto di AMI, quello rivolto ai giovani, alla valorizzazione e promozione dei giovani studenti che in questa occasione sono gli studenti del Liceo musicale della città di Modica e dell’Istituto di Studi Superiori Musicali Vincenzo Bellini di Catania. L’AMI promuove il loro impegno perché non solo intende accrescere il bacino degli estimatori dell’arte ma promuove gli artisti perché ne diventino protagonisti. Stimola l’abitudine all’ascolto e la passione nel proseguire la loro formazione.
Nell’ambito di questa proposta di AMI, si esibiranno il 13 giugno alle ore 19,30 all’Auditorium Pietro Floridia di Modica l’Orchestra di archi del Liceo Musicale Giovanni Verga di Modica, il 21 giugno il pianista Salvo Midolo ed il 27 giugno la pianista Federica Reale.
«Tra gli obiettivi di ogni associazione musicale, culturale o di arte in genere - ricorda Anna Maria Spoto presidente di AMI – Sede di Modica dovrebbe esserci quello di costruire e indirizzare un pubblico di giovani e dare loro modo di esprimersi soprattutto all’interno di un percorso scolastico. L’AMI di Modica onora questo impegno assunto fin dalla sua costituzione. Sempre a proposito di promozione e di educazione all’arte qual è la musica – ricorda ancora la presidente dell’AMI - il concerto del giorno 21 sarà preceduto da una breve esibizione del “Coro Monti Iblei”, coro di voci bianche, già conosciuto in città, diretto dalla professoressa Giovanna Rizza.

L’Orchestra d’Archi del Liceo Musicale “Giovanni Verga” di Modica che si esibirà il 13 giugno, è un ensemble composto da alunni di diverse età e classi, nato all’interno della scuola e fortemente voluto dal Dirigente Scolastico Alberto Moltisanti. «L’ensemble mira a riscoprire e proporre il repertorio barocco e classico – come si legge in una nota dell’Istituto Verga - in particolare sono numerosi i concerti per archi e basso continuo di A.Vivaldi affrontati. Altro repertorio eseguito dai giovani musicisti appartiene a celebri maestri compositori quali A.Corelli, G.F.Haendel, L.Boccherini, W.A.Mozart. L’orchestra d’Archi è parte integrante dell’Orchestra Sinfonica del Liceo Musicale “G.Verga”. Recentemente, l’Orchestra ha conseguito il Primo Premio Assoluto con punti 100/100, come “Miglior Orchestra d’Archi”, al V Concorso Internazionale di Esecuzione e Interpretazione Musicale “Vittorio Guardo” di Siracusa.»

Il 21 giugno sarà Salvatore Midolo, un pianista giovane, ma già abbastanza apprezzato, a salire sulla ribalta offerta da AMI ai giovani artisti. Allievo della Professoressa Cristina Zago presso l’Istituto Superiore di Studi Musicali Vincenzo Bellini (ISSM) di Catania. “Tra poesia, arte e musica negli anni di pellegrinaggio di Franz Liszt” si intitola il suo concerto durante il quale eseguirà: Vallée d'Obermann, Après une Lecture de Dante Fantasia quasi Sonata, Les Jeux d'eaux à la Villa d'Este, Tarantella.

Ancora una giovane, la pianista diciassettenne Federica Reale, sarà di scena il 27 giugno e concluderà questa prima fase dedicata ai giovani da AMI.
Allieva della Professoressa Graziella Concas presso l’ISSM Vincenzo Bellini di Catania ha intrapreso lo studio del pianoforte all’età di otto anni. Ha partecipato a vari corsi di perfezionamento pianistico tenuti da prestigiosi maestri. Nel 2015 ha aperto il concerto della celebre pianista Anna Kravtchenko, eseguendo il Primo Concerto di Beethoven e nel gennaio del 2018 è risultata finalista al Concorso internazionale “Livorno Piano Competition”. Federica Reale eseguirà brani di Gabriel Fauré, Ludwig van Beethoven, Muzio Clementi e Sergej Rachmaninov.