Cronaca Pozzallo

Tre sanitari di Modica sulla nave Acquarius, Salvini nonostante

In attesa che i governi si parlino e l’Europa infine trovi una soluzione per i 629 migranti a bordo.

Pozzallo - Da Modica, imbarcati da Pozzallo su una motovedetta, per raggiungere la nave Acquarius, e prestare assistenza medica alle donne in stato di gravidanza. Sono partiti ieri, hanno raggiunto la nave con i migranti e sono ritornati a terra stamani. Un medico e due infermieri del servizio emergenza urgenza si sono imbarcati per sincerarsi delle condizioni di salute delle sette donne incinte che si trovano sulla "nave rifiutata" dal Ministro dell'Interno Matteo Salvini. 

La nave staziona a trentacinque miglia nautiche dall’Italia e ventisette da Malta. In attesa che i governi si parlino e l’Europa infine trovi una soluzione per i 629 migranti a bordo. In totale l'imbarcazione conta seicentoventinove migranti, tra cui 123 minori non accompagnati, 11 bambini e 7 donne incinte. E i sanitari modicani si sono occupati dei controlli medici proprio dei bambini, delle puerpere, e di quanti versano in cattive condizioni di salute.