Attualità PALERMO

Migranti: odissea di due donne in fuga

PALERMO, 12 GIU Hanno gli occhi lucidi e lo sguardo sofferente di chi ha dovuto assistere e subire violenze di ogni genere. Un'esistenza spezzata a metà: da una parte gli affetti che hanno dovuto lasciare in Africa, dall'altra le persone che volevano raggiungere in Europa. Per inseguire questo "miraggio" hanno viaggiato per anni, attraversando prima il deserto e poi il mare. Fiore Kenfa, una giovane eritrea di 24 anni, e Fassiuta Giomande, una donna ivoriana di 41, adesso sono ricoverate nel reparto di Ostetricia dell'ospedale Civico di Palermo. Sono state trasportate ieri sera in elisoccorso da Lampedusa, dopo essere state trasferite d'urgenza con altre due compagne incinte e un minore dalla nave Diciotti della Guardia Costiera che approderà domattina nel porto di Catania. Le loro condizioni di salute erano "a rischio", adesso la situazione assicurano i sanitari è "sotto controllo". Tra qualche giorno le due donne partoriranno i figli che hanno portato in grembo in questi mesi verso una vita migliore.