Cronaca Bergamo

Bergamo: insegnante di 40 fa sesso con un suo alunno di 13 anni. Arrestata

È ai domiciliari per atti sessuali con minorenne.

Bergamo - Si dicevano innamorati nei messaggi sul telefonino, ma a differenza dell'età, ben 26 anni, era davvero notevole. Il fatto che poi lui fosse minorenne e lei invece avesse 40 anni non ha sicuramente giovato. Stiamo parlando di una vicenda che ha coinvolto un ragazzo di 14 anni anni (all'epoca dei fatti ne aveva 13) e una donna di 40 anni, con un matrimonio andato male e due figli. Fino ai 16 anni i rapporti sarebbero stati in ogni caso proibiti dal codice penale perché la donna in questione è anche la sua insegnante di italiano, delle scuole medie. Da ieri mattina la donna è agli arresti domiciliari su ordinanza del giudice delle indagini preliminari Marina Cavalleri, che ha disposto la misura cautelare chiesta dal pubblico ministero Davide Palmieri.

È ai domiciliari per atti sessuali con minorenne. Dalle indagini sin'ora effettuate non emerge nessuna costrizione. Ma anche se il minorenne è consenziente, la persona adulta deve fare un passo indietro altrimenti rischia una condanna da 5 a 10 anni se il ragazzino o la ragazzina non ha compiuto 14 anni. Il limite d’età sale a 16 anni se l’adulto è un genitore o una persona cui il minore è affidato per motivi di educazione, per esempio: come a scuola.

Eppure a scuola non si era accorto nessuno del flirt tra alunno e insegnante. Secondo quanto ricostruito dalle indagini, i due si appartavano sull’auto dell’insegnante. Le intercettazioni hanno confermato i sospetti sul tenore dei loro incontri. Il ragazzo non è stato ancora sentito, ma invece sono stati ascoltati i suoi genitori che, ovviamente, non hanno mai sospettato nulla. Il ragazzo sarà affiancato da uno psicologo.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1531731979-3-despar.gif