Economia Comiso

I pomodori siciliani a Dubai in aereo

Dalla Sicilia la possibilità di trasportare ortofrutta via aerea in Russia, Medio ed Estremo Oriente

Comiso - Si chiama Airnautic Italia si occupa di trasporto di merce via aerea, in special modo di merce deperibile. Nata nel 2015 a Venezia con la collaborazione della Airnautic France e Airnautic Switzerland (da 40 anni nel mercato europeo con uffici in Francia, Spagna e Svizzera), ha aperto da poco una filiale a Milano Segrate e presto aprirà un ufficio a Roma Fiumicino. 

Recentemente, Airnautic Italia è stata nominata General Sales agent di alcune compagnie aeree ed è tra coloro che possono vendere le tariffe di FlyDubai per il volo da Catania.

Una opportunità per i produttori di ortofrutta del ragusano, che potranno esportare i loro prodotti in Europa, Russia, Medio ed Estremo Oriente grazie al volo di FlyDubai che è iniziato il 13 giugno dall'aeroporto di Catania. Fino ad oggi, dall'aeroporto di Catania non era possibile spedire ortaggi freschi in quantità elevate, in quanto le compagnie aeree non l'accettavano. La Turkish airline, fra le poche compagnie aeree che carica anche la merce oltre all'Alitalia, ha poco spazio per caricare merci, quindi si possono spedire solo piccoli quantitativi. Fly Dubai invece ha confermato che riesce a caricare circa 3000 Kg per volo, per 18 M3. Ed ha voli giornalieri. 

E' possibile anche spedire da Comiso grandi quantità di merce grazie ai voli charter cargo che è possibile organizzare dall'aeroporto Pio La Torre. Un'opportunità che i produttori, se ben organizzati, potrebbero sfruttare per far conoscere il prodotto ortofrutticolo da serra di primissima qualità del Vittoriese e di Pachino, in tutto il mondo. In particolar modo, Fly Dubai, con un volo diretto, è particolarmente interessante per trasportare merce deperibile (richiestissima) proprio a Dubai, uno dei più grandi importatori di prodotti ortofrutticoli freschi. 

Il Volo charter cargo si può operare anche in assenza di sofisticate strutture cargo e si può spedire grandi quantità di prodotti (da 40 a 100 tonnellate per volo) per qualsiasi destinazione.

Un antidoto contro la crisi economica che da diversi anni colpisce le campagne e l'alternativa ad un trasporto su gomma che riduce la “shelf life” delle eccellenze ortofrutticole siciliane, rendendole commercialmente meno competitive rispetto a prodotti di qualità inferiore. Sì, perché il margine di profitto per il prodotto fresco sta proprio nella “durata in vita” di un alimento prima dell'acquisto. Il concetto è semplice: quanto più tempo può rimanere nello scaffale di un supermercato o nel frigo di un ristorante, tanto più un determinato prodotto avrà un prezzo compatibile con la richiesta del mercato e sarà conveniente per chi lo deve vendere.

Con Fly Dubai la merce viaggia assieme alle persone, in quanto gli aerei hanno una configurazione diversa: ospitano infatti 110 passeggeri, anziché i canonici 160-170.