Attualità Siracusa

Alla Facoltà di Architettura di Siracusa crollano gli iscritti: solo 80

E' nata nel 1997

Siracusa - Un crollo vertiginoso, quasi inarrestabile. La facoltà di Architettura di Siracusa, divenuta negli anni "Scuola di Architettura" e quasi un simbolo per la città che diede i natali ad Archimede, ha subito un crollo nel numero degli iscritti: solo 80. Nata nel 1997, in pochi anni la facoltà riuscità ad affermarsi come una delle più importanti dell'isola, considerando che in quegli anni l'unica sede alternativa era Palermo.

Sotto l'università di Catania, invece, Siracusa ebbe un periodo di splendore e ha formato più di 2000 architetti provenienti principalmente dalla Sicilia Orientale, avvalendosi anche di autorevoli collaborazioni con professionisti e docenti del settore. Innegabile il fatto che, grazie agli studenti, il centro storico di Ortigia ha subito una rinascita non indifferenze, dovuta anche alla nascita di tanti locali, case dello studente e molto altro. La facoltà è nata all'interno della  "caserma Abela", che veniva così restituita alla città per diventare sede delle tre facoltà, risultato di un accordo tra Università di Catania, Comune e Provincia Regionale di Siracusa. Architettura ebbe un boom di iscritti nonostante il numero chiuso, cento in un anno.

Poi il declino: primi a lasciare Siracusa per essere trasferiti a Catania i due corsi in Beni Culturali. La facoltà di Architettura oggi resiste, ma negli ultimi anni registra un calo preoccupante di iscritti. Ma a cosa è dovuto questo calo? Secondo alcuni studenti e docenti, all'aumento dei prezzi della locazione per gli studenti, diventati in Ortigia troppo proibitivi per le famiglie. Inoltre, molti lamentano una scarsa comunicazione con le istituzioni locali, quasi come se la facoltà fosse dimenticata dal resto della vita cittadina.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1536936071-3-despar.gif