Cronaca Modica

Rumeno massacra di botte anziano che aveva riconosciuto due ladre

Un modicano di 86 anni era stato derubato del proprio portafogli da due donne di origine est europea

Modica - Custodia cautelare in carcere ai domiciliari a carico di Cristea Gheorghe Vasilica, rumeno, 27 anni, accusato di lesioni personali aggravate.
L'episodio da cui scaturì l'aggressione si era verificato il 14 giugno scorso al mercato settimanale di Modica, dove un modicano di 86 anni era stato derubato del proprio portafogli da due donne di origine est europea. A seguito del furto l'uomo aveva sporto denuncia dicendo che sarebbe stato in grado di riconoscere le due donne.

Dopo alcune ore l'uomo passeggiando per le vie di Modica bassa nei pressi della propria abitazione, aveva individuato le due donne e gli aveva chiesto di riconsegnare solo i documenti senza restituire il denaro, ma si erano date alla fuga, negando ogni contestazione. L'anziano si era posto all'inseguimento delle due donne ed un connazionale si era scagliato contro l'uomo per permettere loro la fuga.

La violenza inaudita dell'uomo aveva ridotto l'anziano in fin di vita con fratture multiple di tutta la parete orbitale ed una prognosi rilasciata dall'ospedale maggiore di Modica di oltre 40 giorni.
I carabinieri sono riusciti a risalire alla residenza dell'aggressore che vive con le due ladre, e successivamente (anche grazie alla collaborazione della vittima) a riconoscere l'autore del reato senza alcun dubbio. Gli elementi indiziari raccolti dai Carabinieri e compendiati al Pubblico Ministero della Procura di Ragusa (Dott.Sodani), hanno permesso di emettere una misura cautelare da parte del GIP (Dott.Giampiccolo).
 

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1531731979-3-despar.gif