Economia Ragusa

Chiude, per la seconda volta, la Pasticceria Di Pasquale

Due anni fa il tentativo di rilancio a opera di tre imprenditori ragusani

Ragusa - Un cartello annuncia che è chiusa per tutto il mese di giugno. C'è da aspettarsi che riapra quindi il primo luglio la storica Pasticceria Di Pasquale di Ragusa. A chi ha chiesto i motivi della chiusura è stato risposto che è in corso una ristrutturazione del locale. Ma le voci si susseguono e il timore che la seconda chiusura della pasticceria amata da Leonardo Sciascia, che qui veniva ad acquistare la sua amata torta Savoia, sia anche quella definitiva, pare fondato. 

Cosa è successo? Nel luglio del 2016, dopo 66 anni di attività, la pasticceria chiuse, per volontà di Enzo e Ciccio Di Pasquale, figli del fondatore Giovanni. Appena due mesi dopo, Giansalvo Allù e Giuseppe Salvo Rossi -con mentore il mago della formazione in Lombardia, Gianni Bocchieri, ragusano- rilevarono la pasticceria coinvolgendo Enzo Di Pasquale nel Jobbing Centre di Ragusa, e trasformando l'antico laboratorio dolciario in ocassione di formazione per giovani generazioni di pasticceri. 

Dopo neanche due anni, l'annuncio della chiusura per tutto il mese di giugno. Luci spente, e la voce che la nuova società di gestione cerchi qualcuno disposto a rilevare. Aspetteremo il primo luglio per essere smentiti.