Cronaca Catania

A Catania, il sindaco vuole fare le multe ai nullatenenti e ai senzatetto

Sarà la polizia municipale ad occuparsene

Catania - Un provvedimento destinato a fare polemica: il neo sindaco di Catania, Pogliese, ha emanato un'ordinanza in cui sono previste multe fino a 300 euro per i nullatenenti e i senzatetto. Lo scopo dell'ordinanza è quello di combattere il "degrado urbano". Si apre così, l'era Pogliese, con una prima ordinanza che scatena un vespaio. L'ordinanza colpisce tutti coloro che dormono per strada, ovvero i senza tetto ed i vagabondi. Creerebbero, queste persone, un "disagio diffuso", si legge nel testo. Previste multe per un nullatenente, che la polizia municipale dovrà comminare direttamente a chi verrà beccato in 'flagrante' mentre giace per terra tra "cani" e "cartoni". Sono infine previste sanzioni per chi consuma "alcolici fuori dai pubblici esercizi" regolarmente autorizzati e per chi anche solo detiene "strumenti idonei all’imbrattamento di immobili e arredi urbani".

"Considerato che - scrive Pogliese - vi è stato un notevole incremento di soggetti che, specie nelle aree del centro cittadino, anche per l’intera notte, all’aperto, con sedute e ricoveri di fortuna, bivaccano sulla pubblica via, utilizzando oggetti di varia natura, come cartoni, coperte, scatoloni, materassi, al fine di costituire un giaciglio per lo stazionamento ovvero per il consumo di cibo e bevande alcoliche, espletando in luogo pubblico anche le funzioni fisiologiche”.

Ad essere punito è quindi “il comportamento di tali soggetti, che talvolta hanno al proprio seguito cani, causano un senso di disagio diffuso nella popolazione e nei turisti che frequentano il Centro Storico, determinando una sensazione di degrado del decoro urbano e precarietà delle condizioni igienico sanitarie” e che “sono segnalati, con sempre maggiore frequenza, casi di raggruppamenti di persone, anche senza fissa dimora, dedite al consumo abituale di bevande alcoliche e superalcoliche che, stazionando nella pubblica via, recano disturbo ai passanti e ai residenti e determinano problemi igienico-sanitari espletando in luogo pubblico le proprie funzioni fisiologiche”.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1536936071-3-despar.gif