Sanità Ragusa

Sindacati: l'Asp verifichi la situazione degli addetti alle pulizie

Si tratta degli operai della ditta Euro & Promos F: Soc. coop.p.a., società che da quattro anni gestisce tutto il servizio pulizia degli ospedali. La domanda è la seguente: il capitolato d'appalto, è stato rispettato?

Ragusa - Le FILCAMS-CGIL e UILTuCS-UIL hanno inviato una nota al manager dell’Asp, Salvatore Ficarra, circa la situazione dei lavoratori della ditta Euro & Promos F: Soc. coop.p.a., società che da quattro anni gestisce tutto il servizio pulizia degli ospedali. In pratica, i sindacati chiedono all’Asp di verificare se tali lavoratori siano stati messi nelle condizioni di lavorare al meglio, o se qualcosa, strada facendo, è venuta meno. Le ore di lavoro assegnate ai lavoratori previste dall’appalto, erano adeguate? Gli straordinari, sono stati tutti pagati? Tutti gli strumenti di pulizia promessi nel capitolato d’appalto, sono stati dati agli operai della ditta?

La richiesta è proprio questa: verificare se il capitolato è stato rispettato. Per conto suo, l’Asp ha risposto ai sindacati, con una nota del 29 giugno, in cui sostiene che:  “le problematiche afferenti la gestione dei contratti di lavoro degli operatori con la società Euro &Promos F: Soc. coop.p.a., concernenti orari di lavoro, turnistica ecc, debbono essere definite necessariamente con la medesima Società e non già con questa Azienda che non trattiene alcun rapporto con i suddetti lavoratori”. In parole povere, i vertici dell’Asp rispondono che nulla hanno a che vedere con i problemi dei lavoratori di questa società. Piuttosto, i sindacati dovrebbero rivolgersi alla ditta in questione. Ma nella nota, si legge:
“ Quello che Le chiediamo è se quanto dichiarato dalla Euro & Promos F: Soc. coop.p.a, nella Documentazione Tecnica presentata in sede di Gara in merito al monte ore di lavoro settimanale, mensile e annuo , alla produttività (mq/ra) prevista per le aree di, Alto, Medio, Basso rischio e Aree esterne è stato rispettato , e quindi se i contratti di lavoro del personale addetto per l’espletamento di detti servizi, siano rispondenti alle attività effettivamente svolte, e che agli stessi vengano corrisposte tutte le indennità previste dal contratto di lavoro (maggiorazione 6^ giornata lavorativa , lavoro supplementare, etc.);

2) Le chiediamo da quando e se i macchinari e le attrezzature, indicati e previsti nella tabella della Documentazione Tecnica, presentata in sede di Gara dalla Euro & Promos F: Soc. coop.p.a , vengono utilizzati per lo svolgimento dei servizi;
3) Le chiediamo se il servizio di pulizia sia rispondente a quanto previsto nel Capitolato di Appalto, ovvero se sono state rispettate le frequenze giornaliere, settimanali, quindicinali, mensili , etc;.
4) Le chiediamo se è stato verificato quanto dichiarato dalla Euro & Promos F: Soc. coop.p.a, nelle giustificazioni presentate ai sensi dell’art. 88 del D.Lgs 163/2006 s.m.i. , ovvero che almeno il 50% del personale da impiegarsi nell’appalto sarebbe diventato socio lavoratore;

5) Le chiediamo come mai la S.I.M.S. Società Cooperativa che gestisce in subappalto i servizi aggiuntivi dei Presidi ospedalieri, ha pagato in ritardo le retribuzioni del mese di maggio ai lavoratori , comunicandoci tra l’altro” che non potrà potrà più onorare gli impegni relativi al pagamento delle retribuzioni future” poiché non ha avuto saldate le fatture scadute dalla Euro & Promos F: Soc. coop.p.a”.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1536936071-3-despar.gif