Cronaca Ragusa

Tunisino, residente a Ragusa, le foto dell'Isis nel cellulare. Rimpatriato

Il 28enne residente nel Ragusano con precedenti penali per droga, trovato in possesso di immagini che lo ritraevano mentre impugnava delle armi, nonché di immagini di bandiere e miliziani Isis

Ragusa - Socialmente pericoloso: con questa motivazione è stato espulso, con un provvedimento del Prefetto di Ragusa, un 29enne tunisino, T.G., accompagnato alla frontiera e rimpatriato a Tunisi.
L’uomo con precedenti penali per droga, durante un controllo era stato trovato in possesso di foto che lo ritraevano mentre impugnava delle armi, immagini di bandiere e miliziani dell’autoproclamato stato islamico.

Il 28enne è stato rimpatriato a Tunisi con volo diretto. Si tratta del 65esimo cittadino straniero espulso per contiguità ad ambienti dell’estremismo islamico nel 2018, il 302esimo dal 2015.
Il provvedimento del Prefetto di Ragusa è arrivato a seguito di indagini avviate alla fine dello scorso anno dai militari dell’Aliquota  del Comando Provinciale Carabinieri di Ragusa unitamente a quelli dei reparti speciali e del Comando Compagnia Carabinieri di Vittoria.

Dall’attività info-investigativa si è emerso quello che in gergo tecnico viene definito "oltranzismo religioso"  comprovato dalla presenza di foto ed immagini su Facebook e sul proprio cellulare chiaramente  indicative di un’adesione, quanto meno ideologica, al terrorismo di matrice religiosa islamica. Non sono emersi ulteriori riscontri relativi a progettualità ostili o collegamenti tra l’interessato con esponenti di organizzazioni terroristiche.
L’uomo, dopo un periodo di permanenza presso il CPR di Brindisi, è stato rimpatriato da Roma Fiumicino.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1543747182-3-nifosi.jpg