Scuola Pozzallo

Pozzallo, si diplomano i primi studenti senior all'istituto La Pira

In tutto sono 16

Pozzallo - Sono stati in tutto 16 i primi studenti “senior” del corso serale dell’Istituto d’Istruzione Superiore “G. La Pira” di Pozzallo, nei suoi due indirizzi CAIM e CMN, che hanno affrontato la prova di maturità assieme ai loro colleghi più giovani.
Il corso serale, avviato nel precedente a.s. 2016/2017, ha visto infatti quest’anno i suoi primi diplomati. Per i 16 studenti che hanno affrontato l’Esame di Stato, tornare sui banchi di scuola, dopo diversi anni dall’ultima volta e dopo la fatica di una giornata di lavoro, ha richiesto forti motivazioni e tanti sacrifici, dovendo conciliare lo studio con gli impegni della famiglia.  I corsisti, infatti, hanno quasi tutti alle spalle storie di determinazione, di forza di volontà e a volte anche di sano riscatto personale, in quanto non è mai troppo tardi per cercare di migliorarsi o di apprendere ciò che in passato non si è avuto occasione o modo di poterlo fare.

L’esperienza per i 16 alunni, 10 dell’indirizzo CMN e 6 dell’indirizzo CAIM, alla fine è stata gratificante, al di là dei sacrifici e dei voti finali tra i quali spicca anche un 100/100esimi dell’alunno Azzarelli Marco (CAIM) e un 94/100esimi di Armenia Francesco (CMN). Ciò dimostra che, conseguire il diploma - non importa se in ritardo-  rappresenta una scelta possibile e soprattutto auspicabile, una strada ancora percorribile e coniugabile anche con la vita familiare o occupazionale, laddove presente. Il corso serale tiene conto infatti dei tempi e delle esigenze di apprendimento dei discenti legati all’età, agli impegni lavorativi e agli orari della vita adulta.

Ai neodiplomati vanno le sincere congratulazioni della Dirigente scolastica dell’Istituto Tecnico Nautico “G. La Pira”, prof.ssa Mara Aldrighetti, per l’importante traguardo raggiunto e per i risultati conseguiti, nonché gli auguri per la loro futura carriera.
 La D.S. si congratula altresì con i docenti del Corso serale per la professionalità, la saggezza nell’apertura all’altro e la dedizione con cui hanno ottemperato al loro compito, con l’augurio che l’entusiasmo, la voglia di fare, l’abilità di trovare il positivo anche nelle situazioni più complesse siano sempre presenti anche negli anni futuri.