Cronaca Pozzallo

Pozzallo, tre arresti per droga e uno per furto di energia elettrica

Controlli domiciliari dei carabinieri

  • https://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/19-07-2018/1531988271-1-pozzallo-arresti-droga-furto-energia-elettrica.jpg&size=399x500c0
  • https://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/19-07-2018/1531988271-2-pozzallo-arresti-droga-furto-energia-elettrica.jpg&size=389x500c0
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/19-07-2018/pozzallo-arresti-droga-furto-energia-elettrica-100.jpg
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/19-07-2018/1531988271-1-pozzallo-arresti-droga-furto-energia-elettrica.jpg
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/19-07-2018/1531988271-2-pozzallo-arresti-droga-furto-energia-elettrica.jpg

Pozzallo - Sono stati arrestati a Pozzallo dai Carabinieri, in seguito ad alcune perquisizioni domiciliari, 4 persone che da tempo erano monitorate. Tre di loro, sono state arrestate per droga, uno per furto di energia elettrica. Si tratta di M. G., 19enne di Pozzallo, Vincenzo Gambuzza, 37enne di Pozzallo, Antonio Cannata, 59enne di Ispica e Santo Palumbo, 26enne di Pozzallo. A casa di M.G. sono state ritrovate 7 piante di cannabis e 6 grammi di marijuana già suddivisa in dosi e pronta per lo spaccio.

Presso l'abitazione di Gambuzza, sono stati rinvenuti 45 gr. di marijuana e 3 gr. di hashish già suddivisa in dosi e pronta per lo spaccio; nell’abitazione di Cannata, sono state rinvenute 7 piante di cannabis.
Palumbo, invece, aveva collegato abusivamente il contatore della sua abitazione alla rete elettrica “ENEL Distribuzione” e pertanto si procedeva al suo arresto per furto di energia elettrica.
Le attività dell’Arma proseguiranno per mantenere elevati i livelli di sicurezza percepita.

Intanto, gli avv.ti Alessandro Carbonaro e Sergio Crisanti, quali difensori di fiducia di Santo Palumbo arrestato per presunto furto aggravato di energia elettrica, tengono a precisare che, all'udienza tenutasi in data odierna, il Giudice del Tribunale di Ragusa (dott. I. Infarinato) ha accolto la richiesta della difesa disponendo la revoca della misura cautelare degli arresti domiciliari del proprio assistito. Alla prossima udienza, quindi, il Palumbo si presenterà a piede libero per il chiesto giudizio abbreviato ove potrà far accertare la estraneità di qualsivoglia responsabilità.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1534503216-3-despar.gif