Cronaca Vittoria

Vittoria, lotta agli incendi, raffica di denunce

Interventi a Scoglitti, in contrada Sugerotorto e in contrada Pozzo Bollente.

Vittoria - Lotta senza quartiere agli incendi, contrastando il fenomeno delle cosiddette "fumarole abusive". In particolare, la polizia ha denunciato alcuni soggetti per reati ambientali. Il 7 luglio, in zona Scoglitti, lungo la SP 31, la polizia notava una intensa colonna di fumo proveniente da un’area caratterizzata dalla compresenza di impianti di serricoltura e di abitazioni private utilizzate come dimore estive.

Era stato dato alle fiamme un cumulo di scarti di produzione orticola precedentemente abbandonati su una supeficie di terra di circa 100 mq prospiciente una serra.
Da quella zona le fiamme si erano rapidamente propagate su un appezzamento di terreno incolto, bruciandone le fitte sterpaglie e rendendo l’aria insalubre.
Le fiamme venivano domate da personale dei Vigili del Fuoco intervenuti sul posto, mentre l’equipaggio della Volante del Commissariato di P.S. di Vittoria identificato il conduttore dell’azienda agricola lo denunciava all’Autorità Giudiziaria per i reati previsti dalla normativa ambientale in merito allo smaltimento dei rifiuti. 

Nella serata del 9 luglio, inoltre, su richiesta da parte di un cittadino che segnalava la presenza di una “fumarola”, una volante interveniva, insieme ai Vigili del Fuoco, in contrada Sugherotorto, al fine di accertare l’origine del denso fumo. Sono state notate diverse fumarole all’interno dei terreni facenti parte di un’azienda agricola. Precisamente si trattava di sei grossi cumuli di materiale accumulato e costituito da scarti orticoli in fiamme della grandezza di alcune decine di metri. Inoltre a poca distanza, tra due serre dell’azienda, si notava un altro cumulo di materiale di scarto ortofrutticolo ancora intatto e pronto per essere bruciato. Dopo lo spegnimento del fuoco e la messa in sicurezza della zona da parte dei Vigili del Fuoco, il personale del Commissariato di P.S. di Vittoria identificava e denunciava il titolare dell’azienda all’Autorità Giudiziaria per i reati previsti dalla normativa ambientale in merito allo smaltimento dei rifiuti. 
Ed ancora, nella tarda serata dell’11, nella tarda serata, le volanti hanno denunciato altre due persone che, all’interno di un’azienda agricola sita in contrada Pozzo Bollente, erano intente a bruciare un grosso cumulo di materiali di scarto agricolo. 

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1543747182-3-nifosi.jpg