Lettere in redazione Ragusa

Cani, pieni di zecche, stazionano da giorni in via Salvatore Occhipinti

Riceviamo e volentieri pubblichiamo

  • https://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/20-07-2018/1532072932-1-cani-pieni-zecche-stazionano-giorni-salfatore-occhipinti.jpg&size=375x500c0
  • https://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/20-07-2018/1532072932-2-cani-pieni-zecche-stazionano-giorni-salfatore-occhipinti.jpg&size=889x500c0
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/20-07-2018/cani-pieni-zecche-stazionano-giorni-salvatore-occhipinti-100.jpg
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/20-07-2018/1532072932-1-cani-pieni-zecche-stazionano-giorni-salfatore-occhipinti.jpg
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/20-07-2018/1532072932-2-cani-pieni-zecche-stazionano-giorni-salfatore-occhipinti.jpg

Ragusa – Desidero segnalare che da più di una settimana, in via Salvatore Occhipinti, zona Bruscè, nei pressi dell’ospedale nuovo, sono presenti tre cani che stazionano tutto lì giorno. Si tratta di due maschi e una femmina. Il problema è che sono pieni di zecche e uno è anche affetto da lesmaniosi. La situazione è stata constatata e appurata più volte dai vigili urbani, da un veterinario e da alcuni ragazzi del canile comunale che, però, ci è stato riferito, non possono prendersi cura di questi cani fino a quando non avranno il nulla osta da parte del Comune. I vigili urbani sono stai chiamati tantissime volte da noi residenti del quartiere.

Ultimamente, sono stati molto sgarbati al telefono, dicendoci che sono al corrente della situazione e che è inutile continuare a chiamarli. E allora, se sono al corrente di tutto, perché non si è ancora provveduto? Questa situazione, infatti, sta provocando un disagio a più di 50 famiglie che vivono in zona perché temiamo a far uscire i bambini. Precisiamo che non temiamo i cani, ma le punture di zecche, che non è certo cosa da poco.

Abbiamo già provveduto, come privati cittadini a uccidere diverse zecche che iniziano ad infestare i viali in modo autonomo, visto che la ditta incaricata dal Comune, ci è stato detto, è autorizzata a pulire la strada comunale e non i viali privati.
Chiediamo che questa situazione, per motivi strettamente igienici, venga risolta al più presto e che i volontari del canile siano messi nelle condizioni di poter recuperare i cani per curarli e restituire loro dignità. E, così facendo, noi residenti potremo di nuovo far uscire a giocare i nostri figli in strada senza temere che possano beccarsi una puntura di zecca.