Economia Lavoro

Mercatone Uno: in Sicilia, rischiano 162 lavoratori

E’ quanto emerso alla fine dell’incontro a Roma al ministero per lo Sviluppo economico sulla crisi occupazionale dei punti vendita.

A rischio licenziamento 162 lavoratori dei tre centri Mercatone Uno siciliani:  87 lavoratori a Catania, 27 a Palermo, 48 a Carini. E’ quanto emerso alla fine dell’incontro a Roma al ministero per lo Sviluppo economico sulla crisi occupazionale dei punti vendita.

“Sono appena tornato da Roma – ha spiegato il sindaco di Carini,  Giovì Monteleone –. Ho partecipato, nella qualità di sindaco del Comune dove c’è un punto vendita Mercatone Uno, con Adriana Cataldo dipendente e rappresentante dell’Uiltucs Sicilia a un incontro al Mise per fare il punto sulla crisi e sulle prospettive di soluzioni ai problemi occupazionali dei punti vendita di Mercatone Uno distribuiti nel territorio nazionale”.

"I rappresentanti dell’azienda – ha spiegato Monteleone - hanno comunicato che nonostante gli acquirenti Cosmo e Shernon garantiscano la riassunzione di alcuni dipendenti, resterebbe un esubero di circa 700 lavoratori e che ci sarebbe spazio per offrire punti vendita con l’impegno di assumere almeno il 50% degli esclusi. Ha anche aggiunto che nel caso in cui ci fossero imprenditori disponibili ad entrare, sarebbero disposti a cedere gli immobili".

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1534503216-3-despar.gif