Attualità Rosolini

Giuliana: posso perdere una battaglia, ma non perderò un minuto

Bellissima, solare, splendida

Rosolini - "Posso perdere una battaglia, ma non perderò un minuto". Giuliana Trombatore si è spenta ieri, dopo aver combattuto contro il male in maniera fiera per 23 mesi. Bellissima, solare, splendida. 

Giuliana Trombatore aveva 29 anni. Figlia adorata dei coniugi Luigi e Concetta Di Mari, si è spenta al reparto Hospice dell’ospedale “Maggiore” di Modica dove era ricoverata dal 5 aprile scorso. Laureata in scienze farmaceutiche a Siena, lavorava a Bergamo in una famosa azienda di cosmesi. Dopo degli accertamenti per dei forti mal di testa ha appreso di avere un glioblastoma, tumore maligno al cervello. Non si è arresa e ha voluto prendere di petto questo male. Il 9 settembre del 2016 l’operazione all’Ospedale “Papa Giovanni XXIII” di Bergamo, un delicato intervento eseguito dal neurochirurgo Andrea Lanterna.

Per Giuliana sono iniziati una serie di protocolli da seguire con viaggi anche in Francia per sperimentare nuove cure. 

Il 27 febbraio del 2018 aveva lascia l’ospedale di Bergamo e il 5 aprile era stata ricoverata all’Hospice di Modica. Attualmente la salma si trova all’obitorio dell’ospedale di Modica. Arriverà a Rosolini oggidirettamente in Chiesa Madre dove alle 18,30, si svolgeranno i funerali. La famiglia, distrutta dal dolore, ha deciso di non portare Giuliana nella propria abitazione prima dei rito funebre.

Scrive il papà, titolare di una ditta di materiali edili: "Lei è Giuliana la coraggiosa, mister Sorriso, colei che non si è mai scoraggiata sin dal primo minuto, colei che ha sempre sfidato la sua malattia con tenacia a volte anche in modo ironico, non si è mai arresa di fronte alle avversità, ci ha creduto sempre, purtroppo dopo 23 mesi di lotta, e di speranza il 25 Luglio alle 19:50 presso l'ospedale Maggiore di Modica si è dovuta arrendere. La sua festa di partenza si svolgerà oggi alle ore 18:30 presso la Chiesa Madre di Rosolini. In anticipo dico grazie dal profondo del cuore a tutti quelli che parteciperanno alla sua festa. Grazie di vero cuore a tutti quelli che in questo 23 mesi ci hanno regalato il loro affetto, e la loro vicinanza, senza di voi non saremmo mai riusciti a superare questo grande dolore. Grazie ancora".

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1534503216-3-despar.gif