Attualità Chiaramonte Gulfi

A Chiaramonte c'è Meridio, la vigna ad alberello con le canne. FOTO

Intervista di Irene Savasta

  • https://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/02-08-2018/1533203149-1-chiaramonte-meridio-vigna-alberello-canne-foto.jpg&size=755x500c0
  • https://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/02-08-2018/1533203149-2-chiaramonte-meridio-vigna-alberello-canne-foto.jpg&size=755x500c0
  • https://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/02-08-2018/1533203150-3-chiaramonte-meridio-vigna-alberello-canne-foto.jpg&size=755x500c0
  • https://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/02-08-2018/1533203184-1-chiaramonte-meridio-vigna-alberello-canne-foto.jpg&size=755x500c0
  • https://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/02-08-2018/1533203185-2-chiaramonte-meridio-vigna-alberello-canne-foto.jpg&size=755x500c0
  • https://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/02-08-2018/1533203185-3-chiaramonte-meridio-vigna-alberello-canne-foto.jpg&size=755x500c0
  • https://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/02-08-2018/1533203223-1-chiaramonte-meridio-vigna-alberello-canne-foto.jpg&size=755x500c0
  • https://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/02-08-2018/1533203224-2-chiaramonte-meridio-vigna-alberello-canne-foto.jpg&size=755x500c0
  • https://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/02-08-2018/1533203225-3-chiaramonte-meridio-vigna-alberello-canne-foto.jpg&size=755x500c0
  • https://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/02-08-2018/1533203246-1-chiaramonte-meridio-vigna-alberello-canne-foto.jpg&size=755x500c0
  • https://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/02-08-2018/1533203246-2-chiaramonte-meridio-vigna-alberello-canne-foto.jpg&size=755x500c0
  • https://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/02-08-2018/1533204820-1-chiaramonte-meridio-vigna-alberello-canne-foto.jpg&size=755x500c0
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/02-08-2018/chiaramonte-meridio-vigna-alberello-canne-foto-100.jpg
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/02-08-2018/1533203149-1-chiaramonte-meridio-vigna-alberello-canne-foto.jpg
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/02-08-2018/1533203149-2-chiaramonte-meridio-vigna-alberello-canne-foto.jpg
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/02-08-2018/1533203150-3-chiaramonte-meridio-vigna-alberello-canne-foto.jpg
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/02-08-2018/1533203184-1-chiaramonte-meridio-vigna-alberello-canne-foto.jpg
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/02-08-2018/1533203185-2-chiaramonte-meridio-vigna-alberello-canne-foto.jpg
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/02-08-2018/1533203185-3-chiaramonte-meridio-vigna-alberello-canne-foto.jpg
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/02-08-2018/1533203223-1-chiaramonte-meridio-vigna-alberello-canne-foto.jpg
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/02-08-2018/1533203224-2-chiaramonte-meridio-vigna-alberello-canne-foto.jpg
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/02-08-2018/1533203225-3-chiaramonte-meridio-vigna-alberello-canne-foto.jpg
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/02-08-2018/1533203246-1-chiaramonte-meridio-vigna-alberello-canne-foto.jpg
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/02-08-2018/1533203246-2-chiaramonte-meridio-vigna-alberello-canne-foto.jpg
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/02-08-2018/1533204820-1-chiaramonte-meridio-vigna-alberello-canne-foto.jpg

Chiaramonte Gulfi – Una vigna minuscola, di appena un ettaro, 7mila piantine coltivate ad alberello tradizionale ibleo, immersa in un angolo di campagna chiaramontana: Vigna Meridio è un posto unico, che produce un vino altrettanto unico, di nicchia: appena 8mila bottiglie all’anno che vanno ad arricchire le cantine di ristoranti stellati e di un pubblico di intenditori. Gianni Salafia, 57 anni, insieme al socio Gaetano Luca e all’enologo Angelo Di Grazia, ha dato vita ad un angolo di paradiso, sospeso fra il passato di una tradizione recuperata e il presente ancora carico di ricordi. Di professione insegnante, per 22 anni è stato un geologo. Poi, insieme al socio, hanno deciso di acquistare una vigna e di recuperare una tradizione antica e quasi dimenticata: la coltura ad alberello a canne. Nel 2015, il Gambero Rosso ha inserito una delle due etichette, Arundo, fra i nuovi 12 vini da assaggiare. Ed è l’unico esempio, in provincia di Ragusa, a produrre vini in bottiglia con questa tecnica. Ed è l’unica vigna, a produrre una particolarissima uva: l’Alicante, importata durante la dominazione spagnola. Lo abbiamo incontrato nella sua tenuta, in contrada Cirito, a Chiaramonte Gulfi.

Gianni, ci spiega in cosa consiste la particolarità della sua vigna?
“La nostra vigna è molto piccola: appena un ettaro. Possediamo 7mila piantine allevate ad alberello tradizionale ibleo. Come tutore usiamo le canne e come legaccio la liama. Ciò significa che il lavoro viene effettuato manualmente e ogni due anni la canna deve essere cambiata, perché marcisce. E’ un lavoro antico, tradizionale, che noi facciamo ancora oggi”.
Che tipi di vitigni sono presenti?
“Alicante, Nero D’Avola e Frappato. L’alicante è un tipo di vigneto diffusosi in Sicilia durante la dominazione spagnola. Abbiamo scelto di coltivarlo proprio per distinguerci, per produrre qualcosa di diverso ma di altrettanto tradizionale”.
Quante etichette producete?
“Solo due. Arundo, costituito da alicante in purezza e Liama, un vino prodotto con 60% Nero D’Avola, 20% Alicante e 20% Frappato”.

Ma com’è nata l’idea di realizzare una vigna così particolare?
“Noi abbiamo acquistato questa terra nel 2007. Era abbandonata e deserta e io e il mio socio abbiamo iniziato quasi per gioco. Avevamo voglia di scommettere sul territorio e ci piaceva l’idea di fare qualcosa di diverso”.
Non era, insomma, la vigna del nonno…
“No, assolutamente. La mia famiglia non ha mai avuto possedimenti terrieri, sono io il primo ad aver acquistato un terreno per coltivarlo a vigna”.
Ma la tua è una vigna decisamente particolare...
“Si, perché la nostra idea era quella di realizzare qualcosa di quanto più naturale possibile. Per questo, abbiamo recuperato la vite ad alberello e abbiamo deciso di utilizzare la canna e la liama, proprio come si faceva un tempo. La preparazione del terreno avviene manualmente e usiamo ancora una tecnica tradizionale per cimare le piante, denominata “Ammazzuniata”. In pratica, invece di tagliare la piantina con una normale cesoia, durante le ore più calde della giornata viene attorcigliata la chioma. In questo modo, le nervature si spezzano dolcemente e la linfa fluisce e si concentra nel frutto e non nel fogliame. Così, la pianta non si traumatizza e si evita che il fogliame cresca in modo incontrollato”.
Perché questa tecnica si deve effettuare nelle ore più calde?
“Perché così la pianta è più flessibile”.

Anche la concimazione avviene in modo naturale?
“Certo. Usiamo solo concimi naturali e il favino, che rilascia azoto nel terreno. Inoltre, usiamo solo zolfo e rame”.
Chi consuma, prevalentemente, i vini Alicante e Liama?
“Siamo presenti in tutti ristoranti stellati di Ragusa ma devo dire che piacciamo molto in Toscana e in America, dove abbiamo un buon mercato. In America, vendiamo vini a New York, in Florida e in Oregon”.
Parlaci delle caratteristiche dei tuoi vini. Come consigli di abbinarli?
“Arundo è un alicante in purezza e viene affinato un anno in botte, un anno in bottiglia. E’ un vino che consiglio con le carni, principalmente maiale e agnello, in quanto molto strutturato e corposo.  Liama, invece, è un vino affinato per un anno in acciaio. E’ molto fresco, profumato, dal colore rosso intenso.  Questo vino è più versatile e può essere abbinato tranquillamente a pesce come tonno, pesce spada, zuppe. Siamo davvero molto orgogliosi del nostro lavoro. Abbiamo creato qualcosa di unico e raro”.
Foto: Davide Modesto

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1543747182-3-nifosi.jpg