Attualità Ragusa

Il lato B del maltempo

Dalla spiaggia alla città

Ragusa - In questi giorni abbiamo sentito lamentele da più parti per via del maltempo che ha funestato la provincia: nelle ultime due settimane, in effetti fenomeni temporaleschi, spesso subitanei, hanno interessato un po’ tutta la nostra provincia. Temporali a Scicli, a Ragusa, a Chiaramonte, a Modica, a Santa Croce…e le spiagge sono state naturalmente coinvolte da tutto ciò. E se su facebook è una continua lamentela, con post di gente che augura il buongiorno con “benvenuti a gennaio” e “aspettiamo Babbo Natale”, in realtà non c’è poi da disperarsi più di tanto e vi spieghiamo il perché.

Essendo degli inguaribili ottimisti, a differenza di quanto possano pensare i nostri attentissimi lettori, sappiate che c’è un lato positivo quando imperversa il maltempo: se le spiagge si svuotano, le città si riempiono.  E questa, è una certezza matematica. Dove potrebbero mai andare i turisti colti dalla pioggia e dal vento sulla spiaggia? Raccolti ombrelloni e cappellini, l’unica speranza che gli resta è quella di fare un tour culturale in una delle nostre meravigliose città. Ed ecco, allora, che arrivano dati confortanti da Scicli, da Ibla e da Modica e da Ragusa: gli operatori turistici, confermano che molti viaggiatori, impossibilitati a restare sulla spiaggia, in carenza di sole hanno deciso di effettuare qualche tour culturale.

Saranno pronte le nostre città ad accoglierli? Avranno adeguata offerta gastronomica? I nostri musei sono tutti aperti? Sono previste in tutte le cittadine eventi e spettacoli estivi? C’è sempre un lato positivo, se lo si vuole trovare. Dovrebbe essere questa la scommessa: non solo riuscire a far arrivare turisti, ma anche a farli ritornare.

Foto: Davide Modesto

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1534503216-3-despar.gif