Cronaca Ragusa

Guida in stato di ebbrezza, sotto droghe, cellulari: le infrazioni a Ragusa

Dall’inizio dell’anno sono 56 i conducenti trovati positivi all’alcoltest a fronte di 459 controllati.

Ragusa - Controlli serrati da parte della polizia stradale per evitare le cosiddette "stragi del sabato sera" e per cercare di prevenire incidenti che possono rivelarsi fatali. La polizia ha contestato 45 infrazioni, durante la scorsa settimana, per l'uso del telefonino in auto: non solo chiamate, ma anche semplice maneggio del telefonino (che in auto è una cosa vietata e prevede sazioni anche fino a 161 euro).

Per quanto riguarda, invece, la guida in stato di ebbrezza, lo scorso fine settimana sono stati effettuati controlli con alcoltest a Vittoria, Santa Croce e a Marina di Ragusa, trovando positive 5 persone:  un rumeno di anni 33, è stato trovato con un tasso alcolemico di 1,51 (tre volte oltre la soglia limite di 0.50) motivo per cui è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Ragusa con ritiro della patente e sequestro del veicolo; due ventenni, neopatentati (il codice della strada prevede in questi casi il tasso zero) uno di Ragusa e Vittoria, sono stati trovati con tassi pari a 0,25 e 0,41 e sanzionati per un importo pari a euro 164,00 e decurtazione di 10 punti dalla patente; un vittoriese di 25 anni ed una leccese di 22 anni sono stati trovati con tassi rispettivamente di 0,79 e 0.80 e quindi sanzionati per un importo pari a 532 euro, ritiro della patente e decurtazione di 10 punti. Dall’inizio dell’anno sono 56 i conducenti trovati positivi all’alcoltest a fronte di 459 controllati; nello stesso periodo dell’anno scorso sono stati trovati positivi 46 conducenti a fronte di  390 controllati.

Per quanto riguarda la guida sotto l’effetto di droghe anche quest’anno, è stata avviata, già dai primi mesi, una campagna preventiva della Polizia di Stato. I primi due anni di sperimentazione in 80 province ne hanno evidenziato la indubbia efficacia, in termini di contrasto del fenomeno della guida in stato di alterazione psicofisica: infatti, da maggio 2015 a maggio 2017, su circa 39 mila conducenti controllati, 2088 sono stati riscontrati su strada positivi all’ alcool (il 15%) e 675 ad almeno una sostanza stupefacente (2 %). La novità della sperimentazione sta nel fatto che i controlli prevedono, oltre all’utilizzo del DRUGTEST, la presenza, nei posti di blocco, di un medico e di personale infermieristico della Polizia si Stato, in grado di seguire le varie fasi degli accertamenti. I primi controlli in provincia di Ragusa, quest’anno sono stati effettuati nei mesi di aprile, maggio e giugno, trovando 6 persone positive all’assunzione di cannabinoidi e cocaina, tutte denunciate alla Procura della Repubblica di Ragusa.

Nello scorso mese di luglio i controlli sono stati effettuati a Pozzallo: nell’arco della nottata sono state 86 le persone controllate, 4 le persone trovate positive all’alcoltest (di cui 2 responsabili di violazioni amministrative e 2 responsabili di violazioni penali) e 2 di queste ultime positive anche all’uso di cannabis e di cocaina.
 

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1543747182-3-nifosi.jpg