Attualità Chiaramonte Gulfi

Il sindaco di Chiaramonte vieta gli ambulanti

Ordinanza n. 225/2018, datata 29 agosto

Chiaramonte Gulfi – Il sindaco di Chiaramonte, Sebastiano Gurrieri, ha emesso un’ordinanza (n. 225/2018) di divieto temporaneo, datata 29 agosto, rivolto ai venditori ambulanti e itineranti di frutta e verdura della zona. Il divieto è vigente in tutto il centro urbano di Chiaramonte. Nell’ordinanza, si legge che gli ambulanti, a causa dell’alta densità del traffico veicolare e del parcheggio temporaneo che spesso effettuano in doppia fila, recano un aggravio alla ordinaria circolazione dei mezzi nel centro urbano.

Inoltre, tale divieto temporaneo sarebbe stato erogato per motivi di sicurezza della viabilità, per motivi di carattere igienico-sanitario e di sicurezza dei pedoni, in attesa di rivedere le norme che regolano l’afflusso dei commercianti e degli imprenditori agricoli che intendono operare in forma itinerante. Inoltre gli ambulanti, che spesso puliscono i loro ortaggi in loco, arrecano un danno al centro storico. Si legge nell’ordinanza, infatti, che viene interessato anche il decoro urbano e quindi si è reso necessario salvaguardare il centro storico e le zone di accesso ed aventi valore storico, artistico, ambientale.

Visti tutti questi problemi che causano, è stata adottata ordinanza che contrasta il fenomeno dell’occupazione di spazi ed aree pubbliche o private gravate da servitù di passaggio, al fine di “prevenire e limitare le conseguenze sopra descritte in materia di sicurezza, igiene e degrado urbano, per questo è vietata in tutte le zone del centro urbano sino all’adozione di un regolamento discipinare l’attività di vendita itinerante, ogni forma di vendita ambulante e/o itinerante sia ida parte di commercianti che di produttori agricoli”. Al momento, non si conosce la durata del divieto temporaneo.