Cronaca Palermo

Acque nere nella Baia di San Cataldo. I pesci muoiono in diretta. VIDEO

Uno scempio ambientale gravissimo, che dura da 40 anni

Baia di San Cataldo - Il video è piuttosto impressionante ed è stato girato dall'associazione "San Cataldo Baia della legalità". Tonnnellate di acque nere non depurate dopo un breve acquazzone si riversano nel mare della Baia di San Cataldo. La foce del Nocella, delicatissimo ecosistema, viene invaso dai veleni e dalla morte che scende da monte.

I pesci asfissiati da queste sostanze, si suicidano arenandosi nel terreno, fuori da quelle acqua tossiche. Chi ha girato il video è sconfortato ma le immagini valgono più di mille parole: ci sono criminali che in barba alla legge continuano a devastare il territorio. E nessuno interviene a fermare uno scempio che continua da 40 anni. L'appello è per il ministro dell'ambiente, Sergio Costa, affinchè ponga fine a questo stupro ambientale.

L'insenatura si trova fra i Comuni di Terrasini e Trappeto ma, a contribuire al degrado ce ne sono tanti altri: Terrasini, Trappeto, Partinico, Borgetto, Montelepre, Giardinello, Monreale e Carini.